Compravendite ancora in ripresa nel mercato italiano

house-1429409_960_720Stando a quanto suggeriscono i dati riportati nella nota trimestrale OMI, realizzata dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, nel corso del primo trimestre 2016 le compravendite immobiliari sul nostro territorio sono aumentate del 17,3 per cento su anno, e di oltre il 20 per cento se si considera il solo settore residenziale. Il segno positivo riguarda inoltre anche le pertinenze (+17,3 per cento) e il settore commerciale (+14,5 per cento), mentre risulta più contenuta la ripresa del comparto produttivo (+7 per cento) e del terziario (+1,3 per cento).

Per quanto concerne un’analisi territoriale, tra le grandi città, Torino, Genova e Milano registrano gli incrementi maggiori nelle compravendite delle abitazioni, facendo registrare, rispettivamente, una crescita del 37,2 per cento, 27,8 per cento e 26 per cento.

Concentrandoci poi sul solo settore residenziale, si scopre come le compravendite di abitazioni nei primi tre mesi del 2016 siano state pari a 115.135 unità, in aumento del 20,6 per cento rispetto allo stesso periodo del 2015. Il mercato ha registrato una crescita più accentuata nei Comuni capoluogo (+22,9 per cento) rispetto a quelli non capoluogo (+19,4 per cento), mentre in riferimento alle Aree territoriali la crescita risulta più sostenuta al Nord (+24,1 per cento), rispetto al Centro (+18,5 per cento) e al Sud (+16 per cento).

Soffermandoci ancora sulle grandi città, le otto maggiori raddoppiano il risultato del trimestre precedente. A guidare la classifica è Torino, che ha aumentato del 37 per cento su anno il volume delle compravendite. Seguono Genova (+27,8 per cento), Milano (+26 per cento), Napoli (+22 per cento), Firenze (+21,7 per cento) e Bologna (+19,3 per cento). Anche Roma ha mostrato una buona crescita, con il 12,5 per cento di compravendite in più, mentre il mercato relativamente meno dinamico si registra a Palermo (+5,5 per cento).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *