Decorare la casa con le pitture murali

parete camera

Per cambiare look alla casa e aggiungere un tocco originale non è necessario sostituire mobili e complementi d’arredo. La novità può infatti riguardare anche solo le decorazioni murali, grazie anche alle tante nuove proposte disponibili negli ultimi anni. Dipingere le pareti non significa semplicemente renderle pulite e di un colore uniforme, si possono infatti anche utilizzare tecniche originali, che permettono di illuminare anche l’angolo più buio o di movimentare la parete priva di carattere.

Le decorazioni e i problemi della casa

A volte capita che le pareti di casa subiscano dei danni dovuti ad agenti esterni. Si pensi ad esempio alla risalita di umidità dal terreno, o alla presenza di acqua dovuta a perdite dell’impianto idraulico. In queste situazioni non solo le pareti vanno ridipinte ma, dopo aver riparato gli eventuali guasti, è importante apportare delle modifiche che permettano di evitare il ripresentarsi del problema. Alcune delle vernici di nuova produzione consentono non solo di decorare gli ambienti, ma anche di risolvere problemi di muffa o di umidità di risalita. Si pensi ad esempio all’effetto pietra spaccata o ai diversi tipi di stucco. Stiamo parlando di vernici di elevata qualità, che danno un tocco originale all’ambiente in cui sono utilizzate e che permettono anche di coprire le pareti con un rivestimento perfettamente resistente all’attacco da parte di muffe e batteri.

La durata

La classica vernice che si utilizza per imbiancare le pareti ha in genere una durata non eccessivamente prolungata nel tempo. Dopo circa 4-5 anni l’esposizione alla luce solare e gli eventi che si svolgono nel corso del tempo tendono a sporcare i muri, che necessiteranno di una nuova imbiancatura. Quando l’imbianchino ci propone qualche effetto originale spesso ci spaventiamo a causa del costo di tali decorazioni, ma ci dimentichiamo dell’elevata durata di questo tipo di rivestimenti. Lo stucco veneziano e molti tipi di rivestimento materico consentono di avere una parete perfetta e senza segni per vari anni, a volte anche più di 20. Il costo maggiore si spalma quindi su diversi anni, durante i quali avremo pareti belle e senza alcun problema. Si deve anche considerare che tale costo è motivato anche dalla maggiore abilità necessaria per stendere alcuni tipi di decorazioni, che non vanno semplicemente pennellate sulla superficie, ma hanno bisogno di imbianchini abili e preparati.

Pulire i muri

Una parete semplicemente dipinta con rivestimento all’acqua in diverse situazioni non potrà essere pulita, se non ridipingendola nuovamente. Si pensi ad esempio ad una macchia di vino, o ad un segno fatto con le mani sporche di un materiale untuoso. I rivestimenti decorativi spesso sono costituiti da materiale del tutto idrorepellente, oppure sono rivestiti con uno strato lucido, costituito da flatting o da cera. In questi casi si può effettuare la pulizia diretta della parete, utilizzando in genere un panno morbido leggermente umido, senza temere che l’intervento rovini il rivestimento. In alcuni casi si utilizzano prodotti a base acrilica, che possono essere puliti anche utilizzando prodotti detergenti, come ad esempio i più comuni sgrassatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *