Cos’è la regola del 72

La regola del 72 è una delle regole di investimento più famose e più apprezzate della storia recente. Ma come funziona la regola del 72?

La regola del 72 si basa sulla matematica delle formule di composizione. Con la regola del 72, in particolar modo, è possibile stimare rapidamente il tasso di rendimento o il periodo di tempo necessario per raddoppiare una somma di denaro con la capitalizzazione. Se si conosce il tasso di rendimento, è possibile calcolare il periodo di tempo e se si conosce il periodo di tempo, ed è possibile calcolare il tasso di rendimento approssimativo.

La formula prevede innanzitutto che il numero di anni per raddoppiare un investimento ad un dato tasso di rendimento sia dato da 72 diviso per il tasso di rendimento (come numero intero: tasso × 100).

A sua volta, il tasso di rendimento richiesto per raddoppiare un investimento su un dato numero di anni sarà pari a 72 diviso per il numero di anni.

Ecco alcuni esempi per rendere più chiaro il concetto:

ipotizziamo che – fortunati! – avete un tasso di rendimento del 12 per cento: ci vorranno sei anni per raddoppiare i tuoi soldi (72/12). Per raddoppiare il tuo denaro in otto anni, devi guadagnare un tasso del 9% (72/8). Al 10 per cento, quanti anni ci vogliono per quadruplicare i tuoi soldi? La risposta è: si raddoppia in 7,2 anni (72/10), e per quadruplicare ci vorrà naturalmente il doppio di quel tempo, o 14,4 anni.

E se il tuo migliore amico si vanta di aver comprato una casa per 150.000 euro, che ora vale 600.000 dollari e l’ha avuta per 10 anni, qual è la tariffa di ritorno? La risposta è semplice: il prezzo della casa è raddoppiato due volte (da 150K a 300K a 600K) in 10 anni, o una volta ogni 5 anni. Così (72/5) dà un 14,4 per cento composto da tasso di rendimento.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *