Fed, Yellen apre a rialzo dei tassi nei prossimi mesi

bank-820160_960_720Era nell’aria da diverso tempo, ma la più recente dichiarazione del numero 1 della Federal Reserve, Janet Yellen, ha rotto gli indugi: parlando alla Harvard University Yellen ha infatti annunciato che un rialzo dei tassi di interesse di riferimento nel corso dei prossimi mesi sarebbe una decisione “appropriata”. Naturalmente, non mancano i “però”: la decisione sarebbe infatti appropriata a patto che l’economia e il mercato del lavoro continuino a migliorare. Dunque, massima attenzione alla pubblicazione dei prossimi dati del calendario macroeconomico, dal quale usciranno importanti indicazioni per poter orientare il proprio comportamento strategico sul costo del denaro.

Parlando all’istituto universitario, Yellen è inoltre stata sufficientemente accorta dall’evitare di offrire certezze (o presunte tali) ai mercati, o legare le mani dell’istituto banchiere centrale. Di fatti, come tra l’altro diverse volte anticipato in occasioni pubbliche, procedere con una stretta di politica monetaria troppo aggressiva potrebbe creare dei pericoli economici agli Stati Uniti molto tangibili, e una normalizzazione errata potrebbe dunque generare delle ripercussioni talmente gravi che, ad oggi, la Fed avrebbe ben pochi strumenti per poter reagire.

Al di là di ciò, Yellen ha ricordato come il consenso all’interno della Fed sia piuttosto ampio, come peraltro già emerso non solamente dai recenti vertici, quanto anche – e soprattutto – dalle dichiarazioni di alcuni membri dell’istituto banchiere federale, che non escludono (anzi, in parte auspicano) un rialzo dei tassi di interesse di riferimento nel corso del prossimo FOMC di giugno o di luglio. Insomma, i tempi stanno diventando maturi per la decisione molto attesa: rimane da fissare gli occhi sul calendario macro, e rompere gli indugi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *