La regolamentazione delle opzioni binarie

soldi

brokerLe opzioni binarie sono strumenti di investimento apparsi online nel 2008 e commercializzati attraverso intermediazione di broker e non, come altri strumenti di trading, attraverso scambi centralizzati. Pertanto, affinche la regolamentazione sia completa, è necessaria una gestione ed un controllo da parte dei governi locali.

Una parte di addetti ai lavori sostengono la teoria secondo cui i governi non dovrebbero entrare nel settore del trading delle opzioni binarie, mentre altri sono convinti che senza l’applicazione di una regolamentazione specifica sarebbe impossibile evitare l’insorgere di fenomeni pericolosi quali truffe perpetrate da ladri e ciarlatani a danno degli investitori.

Bisogna comunque considerare che laddove un governo non si fa carico di disciplinare un’attività, saranno altre istituzioni a tentare di assumere quel ruolo. Il controllo delle pratiche di brokeraggio online è entrato in funzione non appena la negoziazione di opzioni binarie hanno iniziato ad essere disponibili online. Purtroppo, oltre che denunciare i comportamenti illegali, i controllori privati non possono fare altro, per sempio non è per loro possibile infliggere ammende e pene più severe ai truffatori.

Non è detto comunque che senza la presenza di una regolamentazione tutti i broker si comportino in modo illegale. Sono molti gli intermediari che offrono un servizio basato sugli stessi software dei broker in possesso di certificazione.

E’ comunque ovvio che qualsiasi attività, ed in particolare quelle legate all’economia, senza regole precise, sono destinate in breve a generare il caos. Disciplinare con regole e norme un mercato o una nazione è l’unico modo per vederlo funzionare nel modo corretto. Dunque, anche per le opzioni binarie, solo un mercato regolamentato è in grado di assicurare il rispetto delle regole da parte delle società di brokeraggio. In questo modo, coloro che non rispettano il regolamento possono essere contravvenzionati prima ed allontanati dopo dal settore.

Nel 2008, agli albori delle opzioni binarie, non esisteva ovviamente nessuna regolamentazione, e il problema non veniva avvertito, ma dopo qualche anno l’insorgere incontrollato di centinaia di nuovi broker privi di qualsiasi licenza, impose l’esigenza di avere norme per regolare il nuovo mercato.

Poichè, per motivi di tassazione favorevole, quasi tutti i broker eleggono in Cipro la propria sede legale, fu proprio il governo di questa isola, a tutti gli effetti facente parte della UE, a proporre alla Commissione Europea di considerare le opzioni binarie uno strumento finanziario. La UE approvò la richiesta e da quel momento prese vita la regolamentazione.

In sostanza, le società di intermediazione interessate ad operare con le opzioni binarie dovevano ottenere un’apposita licenza. Avendo la sede in quel di Cipro, quasi tutte queste licenze vengono rilasciate dall’ente del governo cipriota Cysec e, in virtù della direttiva europea MIFID, è valida in tutti i paesi membri della UE. Questo significa che i broker con sede legale a Cipro possono proporre i loro servizi in qualsiasi paese europeo, senza dover richiedere ulteriori autorizzazioni ma semplicemente registrando l’autorizzazione presso i governi locali. Per esempio, in Italia è la Consob a seguire questo tipo di procedura.

Per ottenere la certificazione di broker regolamentato la società di intermediazione deve soddisfare una serie di parametri inerenti la sicurezza, stabilità economica, competenza, oltre a garantire che la custodia dei fondi depositati avvenga in conti sicuri presso istituti che possano essere monitorati da terzi a garanzia del corretto comportamento.

Infine, sempre a proposito di depositi, il broker regolamentato deve garantire che i conti dei clienti siano tenuti separati da quelli di gestione della società, questo è un aspetto fondamentale perchè garantisce che, in caso di fallimento o di mancanza di liquidità della stessa, non vengano prelevati fondi dai conti degli investitori.

E’ pertanto veramente importante operare con brokers che siano in possesso della regolamentazione, che possiamo reperire nel portale opzioni binarie pro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *