Quali i broker di opzioni binarie migliori?

broker virtuale

broker virtualeE’ importante per i trader essere sempre bene informati perché esserlo significa ricavarne grandi benefici nel fare le giuste richieste e nel trattare al meglio con un broker.
Tutto lo staff attorno al broker ed il broker stesso sono contraddistinti da qualità che ne fanno abili negoziatori nel proporre bonus, promozioni, percentuali superiori. In realtà si deve rimanere più solidi possibili ed analizzare prima bene tanti aspetti. Bisogna essere più scaltri agendo con uno strumento fondamentale, la conoscenza. Innanzitutto, dopo essersi registrate ed aver creato un conto, non soffermiamoci soltanto sui bonus o sui profitti offerti, impariamo a chiedere di più perché come nuovi clienti saranno tutti pronti e ben felici di accontentare le nostre richieste se dediciamo di aprire il nostro account con quel dato broker.

I Bonus del broker

La prima cosa che viene offerta sono i bonus. Ma dobbiamo realistiamente interrogarci sulla convenienza di accettarli o meno.
Tutto dipende da noi oltre che dalle condizioni del bonus… Se un broker offre un bonus, lo fa con l’obiettivo di invitare ad utilizzare la piattaforma. Ma non è certamente possibile prelevare il bonus, senza aver messo in conto delle condizioni. Solitamente viene imposta una condizione prima di prelevare il bonus: raggiungere un certo volume di operazioni. Questo vuol dire che fin quando il trader non avrà accumulato il volume di investimenti richiesto, il bonus non potrà essere prelevato. Il volume solitamente è di 10/40 volte il bonus ricevuto, a seconda del broker.

Alcuni esempi concreti:

Bonus pari 50% sul capitale depositato.
Raggiungere un certo volume di operazioni = a 10 volte il capitale depositato.

Vediamo se si deposita un capitale di 500 euro
Ricevi 250 euro di bonus = il 50% di 500 euro
Si può sbloccare con operazioni dal volume pari a 2.500 euro
Per calcolare la “massa” delle operazioni si deve moltiplicare il bonus ricevuto (250,00) per le n volte (10), quindi 250×10= 2.500 euro, che può essere la somma di tutti gli investimenti che si fanno.
Ecco cosa dovete controllare dei bonus:

Un volume buono è quello che varia tra 10 e 20.
La percentuale del bonus: 20%, 50%, 100%
Normalmente i bonus offerti sono compresi tra il 20 ed il 100%
Più alta è la percentuale, maggiore sarà il bonus riconosciuto.

Ad esempio, depositate 100 euro:
Un bonus del 20% corrisponde a 20 euro,
un bonus del 50% corrisponde a 50 euro,
un bonus del 100% corrisponde a 100 euro

La scadenza dei bonus

E’ importante sapere se i bonus hanno una scadenza. Se non ce l’hanno è possibile raggiungere il volume d’investimento richiesto nel tempo che si ritiene più, se invece ce l’hanno, dovrete farlo entro la data stabilita oppure superato il termine previsto, non sarà più possibile.
Il consiglio è quello di informarsi su tutte le condizioni dei bonus da richiedere anche tramite una email con tutti i termini e le condizioni di utilizzo.
Se si pensa di investire ingenti somme di denaro, sarà facile raggiungere i volumi richiesti, in questo caso è senza dubbio conveniente accettare qualsiasi bonus.

Le percentuali di profitto

I broker riconoscono delle percentuali fisse di profitto sugli investimenti che hanno un esito positivo, percentuali che si aggirano tra il 70 e il 90%. Più è elevata la percentuale, più alti sono i profitti.
Con certi broker si può anche contrattare per ottenere percentuali più elevate, come utenti VIP la cosa è possibile perché questi utenti fanno muovere grandi somme di capitali. Bisognerebbe puntare su questo: al posto dei bonus richiedere aumenti di percentuali, del 2-5%.

Per un’analisi più dettagliata dei broker e di come sceglierli, qui trovi la guida al trading in PDF .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *