Piattaforme di trading online: anche i bitcoin tra gli asset disponibili

criptovalute

Nelle ultime settimane guadagnare con le criptovalute è diventato ancora più semplice. Oggi sono infatti presenti numerose piattaforme di trading che consentono di negoziare anche bitcoin e alcune altre criptovalute, in modo da rendere questo tipo di speculazione accessibile a chiunque.

Perché fare trading con le criptovalute

Come tutti ormai sanno le piattaforme di trading online non si occupano di compravendita di asset, ma invitano i loro clienti a speculare sulle quotazioni, senza quindi acquistare o rivendere niente. I vantaggi sono molteplici, a partire dal fatto che per fare trading online con i prodotti finanziari derivati è sufficiente avere cifre decisamente alla portata di tutti. Sono molti i broker che permettono ai loro clienti di cominciare a speculare anche con solo 50-100 euro a disposizione. Per poter comunque fare trading con i bitcoin, o con altre criptovalute di valore elevato, spesso mettono a disposizione dei loro clienti la possibilità di sfruttare la leva finanziaria, aumentando così le loro possibilità economiche in modo progressivo. Ad esempio su avatrade bitcoin e altre monete digitali sono oggi disponibili per il trading, sulle diverse piattaforme di trading offerte del sito. Rispetto alla tradizionale compravendita questo tipo di speculazione non solo è aperta a chi ha capitali minimi, ma consente anche di guadagnare più rapidamente e anche quando la criptovaluta su cui stiamo investendo perde di valore.

Il futuro delle criptovalute

Che si decida di acquistarne una certa quota o di fare trading tramite CFD o altro strumento derivato, le criptovalute sono uno tra gli investimenti che consentono maggiori guadagni negli ultimi mesi. La problematica principale riguarda però il futuro di queste monete, visto che diverse autorità nazionali non si sono ancora espresse in merito. In linea generale sembra che abbiano avuto un accoglienza abbastanza positiva ovunque, visto che ad oggi solo un esiguo numero di Paesi ne ha vietato l’uso all’interno del territorio nazionale. Certo, le probabilità che in futuro si abbia, per i bitcoin, un exploit come quello dell’anno passato è abbastanza improbabile. Anche se ad oggi nascono costantemente nuove criptovalute che, come per tutte le altre, hanno un valore determinato esclusivamente dalle leggi di mercato: maggiore è la richiesta e maggiore sarà anche la quotazione. Dopo una battuta d’arresto a inizio 2018 sembra che il valore di queste monete digitali sia destinato a crescere ancora, anche se investire ingenti cifre in questo ambito cela dei rischi non indifferenti.

Le criptovalute “minori”

In linea generale la quotazione di qualsiasi valuta digitale tende a replicare l’andamento di quella dei bitcoin. Ci sono ovviamente variazioni di vario genere, anche se alcune criptovalute sembrano più “solide” rispetto ad altre. Visto che i bitcoin hanno un valore decisamente elevato molti investitori si stanno avvicinando a questo mondo acquistando altre criptovalute, il cui valore è decisamente basso, a volte meno di 1 dollaro. Questo atteggiamento è basato sul presupposto che come hanno avuto successo i bitcoin lo avranno anche tutte le altre criptovalute; non è però possibile prendere questa come una regola generale, che infatti è stata varie volte smentita dai fatti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *