Poste Italiane, prestiti ai pensionati

denaro banconote

Negli ultimi mesi Poste Italiane ha presentato moltissimi prodotti finanziari, destinati a diverse categorie di cittadini. In particolare son molto interessanti i prestiti di Poste italiane ai pensionati INPS, chiamati Quinto BancoPosta Pensionati.

Prestiti Personali per i pensionati

I Pensionati sono un’ampia fetta della popolazione italiana; in tempi di crisi anche le persone anziane si trovano a fronteggiare problemi economici di varia tipologia, che li costringono a richiedere un prestito personale: si tratta di un finanziamento senza alcun tipo di motivazione specifica, spesso utilizzato per avere della liquidità in banca, da utilizzare per le spese correnti o per estinguere altri finanziamenti in atto. Per poter ottenere questo tipo di prestito non è necessario presentare alcun preventivo di spese future o esprimere alcun tipo di necessità, come l’acquisto o la ristrutturazione di una casa, o la necessità di sostituire la macchina. I pensionati sono spesso dei soggetti deboli, che non sono in grado di rispondere alle sempre crescenti necessità economiche, visto che non possono rientrare nel mondo del lavoro.

Come funziona

Poste Italiane propone il prodotto Quinto BancoPosta Pensionati a tutti i pensionati INPS, comprendendo anche i pensionati che ricevevano un tempo il trattamento pensionistico da enti che oggi sono stati assorbiti dall’INPS, come ad esempio i pensionati ex INPDAP. Questo tipo di finanziamento può essere richiesto anche da chi non ha un conto corrente presso Poste Italiane e nessun altro tipo di prodotto. Quindi il versamento può essere richiesto su conto corrente di qualsiasi Banca italiana, o anche su un libretto di risparmio, o attraverso la produzione di un assegno non trasferibile. Il pagamento non avviene tramite rate da versare in posta o con bonifici: la cifra dovuta viene direttamente prelevata dalla pensione, senza che il soggetto sia costretto a fare nulla. La rata mensile non può superare un quinto della pensione totale, per evitare di causare un eccessivo peso gravante sulla mensilità percepita dal pensionato.

Chi può richiedere il Quinto BancoPosta Pensionati

Questo prodotto finanziario si rivolge a tutti i pensionati, che non abbiano superato gli 85 anni di età, anche se hanno già dei finanziamenti in corso. I tassi di interesse sono stabiliti periodicamente, seguendo l’andamento del mercato. La durata del piano di ammortamento va da 36 a 120 mesi e Poste Italiane si preoccupa di pagare un’assicurazione sulla Vita per il pensionato che richiede il prestito. In caso di estinzione anticipata del prestito non è necessario affrontare alcun tipo di spesa accessoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *