Scegliere il conto deposito

maialino-denaro

Per chi ha un capitale, anche se si tratta di piccole somme, i conti deposito rappresentano un interessante metodo di investimento, quasi totalmente privo di rischi. La proposta oggi disponibile è molto ampia, quindi trovare il conto deposito migliore non è cosa facile.

Cos’è un conto deposito

Un conto deposito è un vero e proprio investimento. Vi si investono dei soldi, ottenendo una certa quota di interessi su base annua. Contrariamente a quanto avviene per un conto correte, tramite un conto deposito non si possono fare bonifici o altre operazioni, e molto spesso i soldi sono vincolati per un dato periodo di tempo. In pratica i soldi sono investiti, ma non si rischia di perderli, perché il contratto di investimento garantisce un certo rendimento annuo e nessuna perdita. Praticamente l’istituto di credito su cui è presente il conto deposito si impegna ad investirne i fondi, in maniera in genere diversificata, garantendo al possessore un certo guadagno. Tipicamente i conti deposito danno diritto a interessi abbastanza bassi; per aumentare tale guadagno è spesso necessario lasciare i soldi sul conto per periodi di tempo che vanno dai 2 ai 5 anni.

Il miglior conto deposito

Ogni istituto di credito propone ai suoi clienti la possibilità di aprire un conto deposito. La proposta è molto variegata, tanto che non è così semplice trovare il conto deposito più adatto. Sono diverse infatti tutte le condizioni offerte: dal tasso di interesse fino alla necessità di vincolare o meno i propri risparmi. In genere conviene tenere presente che più è prolungato il vincolo temporale, e maggiore sarà anche il guadagno annuale. Occorre perciò fare delle serie considerazioni sulle proprie disponibilità di capitale: per una famiglia con figli piccoli, cui si presentano spesso spese impreviste, conviene evitare i vincoli prolungati; per una coppia di mezza età invece magari un vincolo a 5 anni può non pesare in modo eccessivo. Si può anche decidere di mantenere parte del capitale in un conto deposito privo di vincoli, o con un vincolo molto breve, inferire ai 6 mesi, e versare una certa quota su un conto deposito con vincolo anche decennale.

Particolari opportunità

Esistono poi diverse tipologie di proposte, a seconda dell’istituto di credito cui ci si rivolge. Alcune banche infatti non hanno conti deposito privi di vincoli, altre invece permettono ai loro clienti di avere un conto deposito totalmente aperto: gli interessi sono calcolati su base annua, ma volendo si possono prelevare o versare fondi in qualsiasi momento. La scelta dipende dalle necessità di flessibilità del singolo cliente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *