Scegliere una Reflex

reflex digitale

reflex digitaleSe ti stai appassionando al mondo della fotografia digitale  il primo passo da compiere è sicuramente acquistare una nuova Reflex. Se ancora non si è molto esperti, è opportuno seguire alcuni consigli, in modo da effettuare con cognizione di causa l’acquisto del prodotto che meglio si avvicina alle proprie esigenze.

Oggi infatti l’offerta risulta essere molto ampia, essendo numerose le Reflex digitali disponibili in commercio, ed è molto facile perciò andare in confusione.

In primo luogo è fondamentale non lasciarsi attrarre da una semplice pubblicità che propone una macchina con funzioni straordinarie, soprattutto quando ancora non si è in grado di comprendere quali sono effettivamente indispensabili e più importanti di altre.

Uno dei principali aspetti da cui partire è la risoluzione dei sensori, i cosiddetti Megapixel, oggi molto pubblicizzati da tutti i produttori di fotocamere. A tal proposito occorre sottolineare che molto spesso un maggior numero di Megapixel non si traduce obbligatoriamente in una qualità migliore della Reflex. Per chi è agli inizi, anche un sensore da 6 Megapixel è più che sufficiente, corrispondenti in pratica a 6 milioni di pixel, ideali sia per i principianti che per coloro che già “masticano” di fotografia. Maggiore importanza ha invece il formato del sensore.

Tra i formati che è possibile scegliere, troviamo il Full Frame, ovvero pellicola da 35mm con rapporto di conversione 1:1, l’APS-c,  più piccolo rispetto al precedente e con un rapporto di conversione pari a 1,5:1 o 1,6:1, ed infine il formato Quattro terzi, che presenta un rapporto di conversione di 2:1. I sensori APS-c sono indubbiamente quelli più diffusi sulle Reflex digitali e forse sono la scelta più adatta per un fotografo principiante.

Dopo aver deciso il sensore della Reflex, è possibile valutare la categoria di prezzo che meglio si adatta alle proprie tasche.

Le Reflex digitali partono di listino da circa 300 /350 euro fino ad un massimo di circa 2.000 euro. In questo caso bisogna valutare le disponibilità economica di ognuno, a seconda delle semplici caratteristiche viste in precedenza. A tal riguardo un consiglio da seguire è non decidere di acquistare subito quelle più economiche, per evitare in futuro di pentirsene, ma è meglio mettere dei soldi da parte e comprarne una, anche qualche tempo dopo, di qualità media, in modo che negli anni a seguire si abbia sempre a disposizione un modello valido, perfetto da utilizzare una volta che si è diventati dei fotografi più esperti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *