Outsourcing: più qualità e minori costi per le aziende di oggi?

servizi alberghieri

 

servizi alberghieriDa un po’ di anni a questa parte sono in notevole crescita le aziende che operano nel cosiddetto outsourcing, e di pari passo, altrettanto numerose quelle che si rivolgono a questo tipo di servizio. Ma esattamente che cosa vuol dire outsourcing e come si ripercuote in termini di vita aziendale?

Gli economisti sono soliti utilizzare questo termine (che in italiano equivale a dire “esternalizzazione”) per tutti quei casi in cui un committente si rivolge ad un subfornitore per l’approvvigionamento di un determinato tipo di prodotto o di un particolare servizio, poiché non ha più gli strumenti tali da poter provvedere a questo fabbisogno in totale autonomia. L’esternalizzazione si riflette molto positivamente su più fronti, primo fra i quali è senz’altro quello riguardante la qualità dei servizi: rivolgendosi ad un fornitore specializzato in un determinato tipo di prodotto o di prestazione, il committente ha la sicurezza che alla sua richiesta seguirà una riposta qualitativamente molto alta.

Ma l’outsourcing si ripercuote anche sul fronte dei minori costi. Sotto questo aspetto basti già solo pensare a come il committente non abbia più bisogno di spendere in immobilizzazioni fisse né tanto meno in fattori produttivi che gli permettano di produrre quel bene o quel servizio: tutto è delegato al subfornitore.

Esempi di esternalizzazione li troviamo spalmati in molti fronti, tanto è vero che l’outsourcing alberghiero, tecnologico, produttivo, o l’esternalizzazione di servizi quali quelli di consulenza sono ormai una realtà tanto consolidata quanto in forte crescita. Le aziende di oggi giorno devono riuscire a sopravvivere ad un mercato altamente concorrenziale e ad un’economia ormai fortemente globalizzata, ed è per tale ragione che dall’outsourcing scaturiscono tanti di quei vantaggi da renderlo ormai troppo necessario per poterne fare a meno.

In questo periodo estivo infatti, l’outsourcing alberghiero è parte di una domanda in forte ascesa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *