Nuovo formato per Fattura Pa

risparmio

risparmioCambia formato FatturaPa, il servizio che viene utilizzato per la trasmissione delle fatture elettroniche verso le pubbliche amministrazioni. Il servizio è infatti stato adeguato per poter consentire anche la fatturazione elettronica tra soggetti privati, a partire già dal prossimo primo gennaio 2017. Il nuovo formato sarà utilizzato così sia per quanto concerne le attività di fatturazione elettronica verso la pubblica amministrazione, sia per quella tra soggetti privati, secondo un unico tracciato Xml e sempre attraverso il sistema di interscambio (SdI), come previsto dal decreto legislativo 127/2015.

Le novità in materia di specifiche tecniche sono state annunciate qualche giorno fa all’interno di un comunicato dell’Agenzia delle Entrate che si rivolge in particolare alla pubblica amministrazione. Gli uffici, pertanto, insieme ai loro fornitori e gli operatori interessati a utilizzare il sistema di interscambio per la fatturazione elettronica dovranno provvedere a una nuova configurazione dei sistemi informatici per poter “migrare” a partire dal primo gennaio 2017 nel nuovo tracciato Xml e dello schema Xsd.

L’Agenzia delle Entrate comunica inoltre, all’interno dello stesso documento, che per poter consentire il nuovo passaggio il sistema di interscambio non sarà fruibile per un periodo tecnico compreso tra il primo gennaio 2017 e l’otto gennaio 2017. In questo periodo non sarà possibile, tramite il sistema di interscambio trasmettere le fatture elettroniche e le notifiche; e quindi in questo lasso di tempo il sistema continuerà a consegnare le fatture elettroniche e le notifiche, alle Pa e ai fornitori, nel vecchio formato.

Per poter disporre di tutte le informazioni sull’adeguamento dei fogli di stile e delle nuove specifiche tecniche potrà essere utile consultare il sito dedicato, che ricordiamo essere raggiungibile all’indirizzo fatturapa.gov.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *