Niente export di gorgonzola in Cina

Brutte notizie per il commercio internazionale di alcuni prelibati formaggi italiani, come il gorgonzola. Nei giorni scorsi, infatti, il governo della Repubblica popolare cinese ha applicato una vera e propria barriera sanitaria che di fatto impedisce agli operatori locali di importare formaggi erborinati e con muffe, come il gorgonzola (o il taleggio).

Stando a quanto afferma Assolatte, l’associazione delle industrie lattiero-casearie italiane, all’origine della scelta da parte del governo cinese non vi sarebbero motivazioni ritenute “plausibili”, e la decisione rischia di essere considerata più che altro come una misura dal sapore protezionistico

Da Assolatte confermano pertanto che si tratta di una decisione inaspettata, e che gorgonzola e taleggio rientrano tra i prodotti caseari finiti nel mirino delle autorità doganali cinesi, che hanno improvvisamente deciso di irrigidire i controlli sull’import dei formaggi a crosta fiorita, erborinati o muffettati prodotti nell’Unione Europea.

“Da qualche giorno – ha poi precisato Giuseppe Ambrosi, presidente di Assolatte – registriamo un pericoloso e inatteso inasprimento nell’applicazione delle norme sull’import dalla Ue dei formaggi prodotti con alcuni fermenti, lieviti e muffe non espressamente previsti dalle restrittive norme cinesi, ma fino ad ora sempre accettati in base a una sorta di gentlemen agreement”.

Ma che cosa accadrà ora? Il rischio più concreto è che alcuni formaggi europei – tra cui quelli già citati – restino fermi in dogana a tutto vantaggio di quelli prodotti in altri Paesi, come ad esempio Stati Uniti e Australia. Ulteriormente, è stimabile che la decisione della autorità doganali cinesi possa mettere a rischio una quota importante dell’export di formaggi italiani, sempre più attenzionato proprio in Cina, dove l’export italiano era in crescita tra il 2015 e il 2016, per i formaggi, del 42 per cento, arrivando a 2.650 tonnellate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *