Auto senza sensori? Attenti alla pressione dei pneumatici!

gomme auto

Sono le gomme gli unici punti di contatto tra auto e strada e per questo motivo la loro corretta manutenzione risulta fattore determinante per la sicurezza. In questo rientra pure il gonfiaggio del pneumatico per mantenere la giusta pressione e metterlo quindi nelle ideali condizioni per poter lavorare al meglio.

La corretta pressione per i pneumatici

Non esiste un valore assoluto e questo è bene chiarirlo immediatamente. Un’utilitaria non richiederà la stessa pressione pneumatici che si addice ad una station wagon, così come una due volumi dovrà avere pressione differente rispetto ad un suv.

E’ bene attenersi a quanto specificato dalla casa madre e regolare la pressione ai valori indicati, che possono anche essere sbilanciati volutamente tra asse anteriore e posteriore. Tale valore dipende anche dal carico del veicolo.

Una gomma sgonfia oppure troppo gonfia può portare a conseguenze anche irreparabili: ne patiscono la guida, l’usura, il consumo e soprattutto la sicurezza.

La tecnologia aiuta, grazie ai sensori che segnalano con un cicalino o con una spia qualora si abbia una variazione di pressione pneumatici. Il sistema TPM funziona molto bene ed è utile al guidatore.

La giusta pressione migliora i consumi e riduce l’usura del pneumatico prolungando di fatto la vita utile della gomma. Il viaggio sarà più confortevole e lo sterzo lavorerà al meglio. Inoltre i tasselli del battistrada saranno messi nelle condizioni ideali per poter garantire l’efficacia della mescola e del design, favorendo la sicurezza di marcia.

Controllo e valvole

La pressione delle gomme dovrebbe essere sempre controllata prima di un lungo viaggio e solitamente almeno una volta al mese con un normale manometro, regolandola in base alle condizioni di carico del veicolo oppure ripristinandola ai valori standard.

Il controllo deve essere effettuato a freddo: prima di partire oppure dopo che sono stati percorsi pochi km, ma non dopo lunghi viaggi o dopo che l’auto è stata parcheggiata al sole per lungo tempo. Il calore infatti crea un innalzamento della pressione della gomma, falsandone la lettura.

Delle perdite sono naturali nel tempo ma se queste dovessero aumentare di numero potrebbero esserci problemi alle valvole. Se danneggiate, generano delle perdite di aria e vanno sostituite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *