Arriva l’influenza: curiamoci con i metodi naturali

Ogni inverno l’influenza colpisce un elevato numero di soggetti. Fortunatamente, nel caso di persone immunodepresse o con gravi problematiche, esiste un vaccino, anche se non sempre riesce ad avere un effetto protettivo sufficiente. Chi non è vaccinato ha ovviamente una più elevata probabilità di contrarre il virus, contro cui non esiste una vera e propria cura. I farmaci più diffusi infatti hanno solo un leggero effetto contro i virus dell’influenza, e quindi si preferisce curare i sintomi.

I sintomi dell’influenza

I sintomi dell’influenza purtroppo li conosciamo bene tutti: mal di testa, febbre, naso che cola, mal di gola, sensazione di dolore alle ossa. Il metodo migliore per guarire più in fretta consiste nel mettersi a letto, per 2-3 giorni, evitando di affaticarsi e cercando di riposare per quanto possibile. Le cure sono in genere correlate ai sintomi: paracetamolo contro la febbre, sostanze balsamiche per limitare il mal di gola, e per liberare le vie aeree più in fretta. Difficilmente i sintomi dell’influenza durano a lungo, ma può capitare che si abbiano degli strascichi. Il muco in sede nasale all’interno della gola porta spesso a sviluppare laringiti e faringiti, o anche la fastidiosa sinusite che, con il freddo invernale, può aggravarsi con grande facilità.

Le cure naturali

Oltre ai classici farmaci che la medicina ci offre ci sono diversi rimedi naturali che ci possono aiutare contro i sintomi dell’influenza. Ad esempio la vitamina C, contenuta in tutti gli agrumi. Per ottenere un effetto migliore è importante consumare il succo degli agrumi appena spremuti, perché la vitamina in essi contenuti tende a deteriorarsi rapidamente a contatto con l’ossigeno e con il caldo o il freddo. Gli oli essenziali di timo e di eucalipto si possono sfruttare per i loro vapori benefici contro la congestione nasale; si aggiungono poche gocce di olio essenziale all’acqua dei suffumigi.

L’olio di Melaleuca

Tra i rimedi naturali contro l’influenza e il raffreddore un prezioso alleato è sicuramente il tea tree oil. Si tratta dell’olio essenziale ottenuto dalle foglie di una pianta australiana, le Melaleuca alternifolia. I principi attivi in esso contenuti hanno diverse proprietà, tra cui la possibilità di limitare la proliferazione di virus e batteri. Inoltre l’olio di tea tree consente di liberare più rapidamente il anso chiuso e di evitare il rischio di sinusiti. Si può utilizzare per i suffumigi, ma anche per un benefico massaggio al petto. Questo olio si può anche assumere per bocca, in dosi minime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *