Il cioccolato fa bene o fa male?

Il cioccolato? Buono, anzi, buonissimo. Eppure molte persone lo interpretano come una sorta di piacere colpevole, visto che non tutti gli elementi che lo compongono sono poi così bonari. Di fatti, anche se è vero che il cioccolato contiene cacao, e il cacao è una buona fonte di ferro, magnesio, manganese, zinco e fosforo, antiossidanti e flavonoidi, è anche vero che il vostro cioccolato preferito è una miniera di grassi e di zucchero.

Insomma, il cioccolato è un alimento sicuramente positivo per la nostra salute, ma come per tutte le cose, sarebbe opportuno non esagerare. Un eccesso di consumo di cioccolato potrebbe infatti appesantire il benessere delle vostre arterie, mentre un ordinario consumo potrebbe apportare benefici proprio in tal senso. Uno studio condotto nel 2012 ha esaminto 20 diverse analisi, a coinvolgimento di oltre 800 persone, concludendo che “cioccolato e cacao sono ricchi di flanoidi, e che possono statisticamente determinare un effetto significativo nell’abbassamento della pressione sanguigna”.

Il team di studiosi ha poi sottolineato che la maggior parte degli studi che hanno esaminato le caratteristiche del cioccolato hanno avuto luogo oltre un breve periodo di tempo (tra due e otto settimane) e la dimensione della conseguenza non era affatto impressionante.

Un dossier più recente, pubblicato nel 2015, ha aggiunto qualche ulteriore anche dato positivo al consumo del cioccolato, scoprendo che chi mangiava fino a 100 grammi di cioccolato al giorno poteva avere un rischio più basso di sviluppare malattie cardiache o ictus. I ricercatori hanno tuttavia sottolineato che i risultati non erano univoci, poichè influenzati da altri fattori coincidenti: ad esempio, i “mangiatori” assidui di cioccolato sono mediamente più attivi di chi non assume questo alimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *