Se sei grasso il tuo cervello invecchia di più

Stando a una recente ricerca condotta da un team di studiosi dell’Università di Cambridge, recentemente pubblicata sulla rivista Neurobiology of Aging, il nostro cervello si riduce e “invecchia” man mano che si va avanti con l’età, ma questo invecchiamento non sarebbe identico per tutti. In particolare, i ricercatori hanno scoperto come dalla mezza età in poi il cervello delle persone grasse e obese presenterebbe caratteristiche simili a quelle che hanno le persone di peso normale, ma con 10 anni di vita in più alle spalle.

Il confronto è stato effettuato sulla c.d. “sostanza bianca”, ovvero sul tessuto che collega le aree del cervello trasmettendo loro le informazioni che devono essere comunicate. Lo studio è stato effettuato esaminando l’impatto dell’obesità sulla struttura del cervello di 473 individui di età compresa tra i 20 e gli 87 anni, reclutati all’interno del centro per l’invecchiamento e le neuroscienze di Cambridge.

Terminata la fase di reclutamento, i ricercatori hanno suddiviso i partecipanti in due gruppi sulla base del peso: i magri, e in sovrappeso. Analizzando i due campioni, hanno scoperto significative differenze nel volume della materia bianca degli individui in sovrappeso rispetto a quelle dei “colleghi” più snelli. In particolare, chi era in sovrappeso ha subito una notevole riduzione del volume della sostanza bianca. Il team ha poi analizzato l’aspetto dell’età anagrafica, scoprendo in tal proposito che in media una persona in sovrappeso a 50 anni ha un volume di materia bianca paragonabile a una persona magra di 60 anni, con conseguente implicazione di una differenza di età cerebrale di 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *