Francia 2016, qualificazioni europei: la seconda giornata

stadio francia

stadio franciaE’ tempo di qualificazioni europee, con i campionati nazionali che si prendono la giusta pausa. La seconda giornata di avvicinamento verso Francia 2016 vedrà in programma 9 partite dei gruppi C, E e G, un ottimo appuntamento dunque anche per gli amanti delle scommesse sul calcio. Cominciamo con Bielorussia-Ucraina in scena alla “ Barysaŭ Arena”, gara valida per il girone C. Quattro sono i precedenti tra la due squadre, tutti validi per la qualificazione ai campionati del mondo, con 2 vittorie per gli ucraini e 2 pareggi. I ragazzi guidati da Kandrac’eŭ, ex attaccante dell’Unione Sovietica, arrivano da un pareggio in Lussemburgo per 1-1, mentre la squadra allenata da Fomenko punta alla vittoria visto la sconfitta contro tra le mura amiche contro la Slovacchia nel primo turno. Macedonia-Lussemburgo invece non si sono mai incontrate, a parte due uscite in amichevole terminate con una vittoria a testa.

I macedoni sono reduci dalla scontata sconfitta contro la Spagna, gara terminata sul 5-1, e per sperare di continuare il sogno europeo devono conquistare i 3 punti. I campioni in carica spagnoli faranno visita alla Slovacchia; 4 i precedenti, e tutti a favore delle Furie Rosse, con 3 vittorie e un pareggio. Del Bosque ha solo l’imbarazzo delle scelta tra le sue fila a parte Sergio Ramos, fuori per infortunio – al suo posto Bartra – mentre Kozák proporrà il suo solito 4-4-1-1 con Kucka e Hamšík sulla mediana. Impegno facilissimo, sulla carta, per l’Inghilterra, che ospiterà il San Marino sconfitto dalla Lituania per 2-0 nel primo turno. Per Hodgson è l’opportunità giusta per allungare e salire a quota sei punti in classifica, visto il successo contro la Svizzera.

I precedenti ammontano a 4, tutti nelle qualificazioni ai mondiali e tutti finiti con un punteggio tennistico a favore degli inglesi. Si prosegue con Lituania-Estonia, entrambe a punteggio pieno nel proprio girone: mai qualificate per la fase finale di un europeo, i precedenti ammontano a 4, con la Lituania in vantaggio per 3 successi a 1. La Svizzera, in cerca dei primi 3 punti, ospiterà la Slovenia in un incontro che vede 4 precedenti: 2 vittorie per gli elvetici, 1 per la Slovenia e 1 pareggio. Tra il Liechtenstein e il Montenegro invece si tratta di uno scontro inedito. Il Liechtenstein, anello debole del girone G, arriva dalla batosta per 4-0 contro la Russia, mentre i montenegrini si sono accaparrati i 3 punti contro la Moldavia grazie alle reti di Vučinić e di Tomašević. Moldavia che se la vedrà con l’Austria di Koller, che ha mancato l’appuntamento con la fase finale dei mondiali in Brasile e che è reduce da un pareggio in casa contro la Svezia. Due soli i precedenti, una vittoria a testa. Ultima gara, in ordine rigorosamente sparso, sarà Svezia-Russia: le due pretendenti più accreditate al passaggio del turno si scontreranno senza esclusioni di colpi, con le magie di Ibrahimović da una parte e la quadratura di gioco data da Fabio Capello alla nazionale russa dall’altra. I precedenti sono 24, comprese le amichevoli, mentre sono solo 2 quelli ufficiali: nel 2008 la Russia si impose per 2-0 durante gli Europei di Austria e Svizzera, mentre 14 anni dopo, fase a gironi della coppa del mondo, gli svedesi vinsero per 3-1 grazie alla doppietta di Dahlin e alla rete di Brolin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *