Home Blog Page 180

Le smagliature come ridurle?

smagliature pancia

smagliature pancia Sono davvero tantissime le persone, soprattutto donne, che si pongono questa domanda, stufe di dover convivere con questo difetto cutaneo piuttosto antiestetico che, nei casi più accentuati, è vissuto con vero e proprio disagio.

Prima di rispondere a questa domanda, cerchiamo di capire che cosa sono esattamente le smagliature, e per quali ragioni possono formarsi.

Le smagliature sono dei difetti della pelle non pericolosi per la salute, tuttavia decisamente poco estetici, soprattutto nel caso in cui compaiano in zone del fisico particolarmente esposte.

La pelle interessata da smagliature è di fatto slabbrata: la sua naturale composizione, infatti, risulta visibilmente alterata, dunque l’epidermide diviene meno compatta, meno morbida, meno piacevole sia a vista che al tatto.

In alcuni casi, le smagliature si accompagnano anche a delle alterazioni cromatiche della pelle interessata, in altri invece non vi sono aspetti significativi da questo punto di vista.

Per quanto riguarda il “colore” di una smagliatura, è utile fare una duplice distinzione tra smagliature cosiddette rosse e smagliature bianche.

Le smagliature rosse sono delle smagliature che, oltre ai difetti a cui abbiamo fatto riferimento, presentano delle alterazioni cromatiche piuttosto evidenti, tanto da assumere una tonalità di colore simile al violaceo. In genere, le smagliature sono rosse quando sono ancora piuttosto giovani, dunque quando sono comparse sulla pelle in tempi piuttosto recenti.

Le smagliature bianche, al contrario, non presentano delle tonalità particolarmente differenti rispetto alla pelle sana, per contro tuttavia questo genere di smagliatura è sicuramente la più difficile da contrastare: quando una smagliatura è ormai secca, infatti, è certamente più complicato contrastarla in maniera ottimale.

Le cause delle smagliature possono essere molteplici: una gravidanza, una dieta molto ferrea, un rapido aumento di peso, oppure anche la semplice crescita fisica della persona, per quanto riguarda l’età adolescenziale.

Con queste premesse, dunque, le smagliature come ridurle?

Mentre fino a poco tempo fa i prodotti ad uso topico riuscivano ad offrire un’efficacia apprezzabile solo in taluni casi, oggi hanno invece raggiunto un livello di qualità molto superiore, di conseguenza si possono ottenere degli ottimi risultati semplicemente prestando attenzione nella scelta delle creme migliori.

I prodotti che meritano di essere segnalati sono sicuramente quelli dermatologicamente testati, dunque assolutamente sicuri per chi li adopera, anche per quanto riguarda le donne in gravidanza o in allattamento, e che hanno una composizione prettamente naturale.

Un ingrediente davvero pregevole per quanto riguarda il contrasto alle smagliature è sicuramente rappresentato dall’acido ialuronico, un elemento già molto impiegato nei prodotti anti-age, il quale può tuttavia offrire degli ottimi risultati anche contro le smagliature per via delle sue spiccate capacità di favorire l’elasticità e la compattezza del tessuto cutaneo.

Grazie ai prodotti ad uso topico di ultima generazione, dunque, si possono certamente evitare soluzioni molto più costose, complicate e soprattutto non prive di rischi, come ad esempio gli interventi chirurgici.

Insomma, se ci si chiede le smagliature come ridurle, le creme ad uso topico di miglior qualità possono certamente offrire le migliori garanzie, soprattutto nel caso in cui le smagliature siano ancora piuttosto “giovani”.

Spesa light, e senza calorie: ecco come fare

cibi-light

cibi-lightCercare di fare una spesa light, ricca di gusto ma senza aggiungere calorie sembra quasi una missione impossibile. Tuttavia, si può: basta seguire pochi, e semplici, consigli. Partiamo allora dall’inizio, e vediamo cosa mettere nel carrello una volta entrati nel supermercato.

Prima di tutto, acquistiamo pane fresco: quello a lunga conservazione, infatti, contiene al suo interno additivi, e grassi, che possono minare le nostro buone intenzioni. Scegliete, quindi, il pane fresco e di grosse dimensioni: solitamente, più è grande, e meno acqua evapora in fase di cottura. Di conseguenza, a parità di peso, sarà meno calorico. Evitate anche di acquistare il pane azzimo: sembra sottile e privo di calorie, ma in realtà nasconde molte insidie. Di fatto, contiene 370 calorie all’etto. Inoltre, se vuoi inzupparlo nel latte del mattino, fai presto a mangiarne 100 grammi!

Se, poi, ti serve una marmellata light, conviene controllare con cura l’etichetta: solitamente, tra i vari ingredienti, dovrebbe essere identificato l’isomalt, ovvero un tipo di zucchero estratto dalla barbabietola, oppure il maltitolo. Questi ingredienti, di solito, si trovano insieme ai cosiddetti “intensivi”, come il ciclammato di sodio e l’aspartame: tutti questi nomi così strani appartengono ad ingredienti dolcificanti che assicurano il gusto e che non fanno ingrassare.

Infine, un’ultima dritta te la diamo con il burro: se lo ami, e non riesci a rinunciarci, allora ti conviene acquistare quello a “ridotto contenuto di grassi”: di fatto, significa che può contenere al suo interno anche fino alla metà rispetto alla versione tradizionale. Così, da 752 calorie all’etto, si passa a 376.

Adesso che hai qualche dritta in più puoi fare bene la tua spesa: light, ma sempre con gusto. Il consiglio di base (ed è quello da tenere sempre a mente) è solo uno: leggi con attenzione l’etichetta. Probabilmente ci metterai di più a fare la spesa, ma tornerai a casa con ingredienti di qualità, e molto più salutari.

Come diventare bravi cuochi

fornello cucina

fornello cucinaDiventare un bravo cuoco richiede tanta passione e creatività. È una professione oggi molto ricercata non soltanto in alberghi e ristoranti ma, ad esempio, anche bordo delle favolose navi da crociera, e sempre più richiesti a domicilio (a tal riguardo scopri quali sono i migliori cuochi di cucina a domicilio a Roma).

Per avere successo occorre disporre di molta professionalità, del desiderio di acquisire nuove conoscenze e rimanere sempre aggiornati, in modo da scoprire e proporre sempre nuove ricette. Sono fattori essenziali per riuscire a soddisfare in pieno il gusto della propria clientela, qualsiasi sia il posto dove si esercita la propria professione.

Il bravo cuoco deve essere in grado di scegliere il menù prestando la massima attenzione ai giusti ed agli abbinamenti dei sapori, oltre ad essere capace di presentare i piatti nel miglior modo possibile, in base sempre alla tipologia di clientela a cui sono destinati.

Lo chef deve riuscire a soddisfare il suo cliente non soltanto fornendo un prodotto di qualità, ma anche appagandolo grazie ai profumi e ad una accattivante coreografia.

Per raggiungere tutto ciò diviene essenziale quindi non soltanto la teoria, ma anche la pratica, l’arte dei reinventarsi, mettersi ogni giorno in discussione, leggere riviste specializzate e libri, e se possibile, seguire anche dei corsi di aggiornamento.

Creatività, gusto e precisione sono altri fattori basilari che differenziano un normale cuoco da un grande chef.

Soltanto in questo modo si diventerà il capo della cucina, in grado di indicare anche quali vini sono consigliati per accompagnare ogni piatto, trasformandosi così in un vero professionista dell’arte culinaria.

Il governo aiuta e supporta le start-up con il decreto Restart, Italia

palazzo chigi

palazzo chigiCon il termine start-up si intende il periodo di avvio di un’azienda: essa in un certo qual modo infatti può essere vista come la culla dei processi produttivi di un’impresa. La start-up rappresenta quindi un’azienda nascente che si sta avviando, con tutte le possibilità e le difficoltà che caratterizzano questo momento: sarà infatti fondamentale per una start-up pianificare strategie commerciali, stilare un dettagliatissimo business plan, basarsi su un’idea innovativa e vincente, trovare finanziamenti e ammortizzare i costi.

Il ministero dello sviluppo a fine del 2012 ha varato una norma che potesse agevolare le start-up  e che poi è entrata in vigore a fine 2013. Da una relazione stilata in Parlamento sui primi dati conseguenti da questa normativa il bilancio risulta abbastanza positivo.

Il decreto “Restart, Italia” infattti rende possibile diverse semplificazioni per le start-up come maggiore agilità nelle procedure burocratiche e la semplificazione fiscale.

È possibile osservare innanzitutto come questo tipo di aziende sia concentrato soprattutto al Nord (soprattutto lungo l’assse Torino-Milaano-Bologna), ma anche in Campania e Puglia ve ne sono diverse: Con rispettivamente 83 e 72 imprese start-up, queste aziende si collocano infatti in settima e decima posizione.

Certo, forse quella della start-up, può essere la fase più entusiasmante e anche la più critica della vita di un’azienda: tanti sono i progetti e le idee quanto i rischi connessi alle spese iniziali e alle incerte risposte del mercato.

Le start-up che sembrano avere più successo sono quelle che si muovono nell’ambito del web e della tecnologia. Il digitale è il settore che va per la maggiore forse poiché qui una buona idea può trasformarsi davvero in un business attraverso un network di condivisione e promozione orizzontale e meritocratico e con la possibilità di ridurre molti costi che invece interessano aziende che operano su prodotti più “fisici”.

Sono infatti tantissimi i giovani brillanti e ambiziosi che possono arrivare a fondare solide aziende partendo da una buona quanto vincente idea, e chissà un giorno potrebbero ritrovarsi ad essere grandi imprenditori. E dalla loro gli imprenditori già affermati spesso comprendono i potenziali della rete e delle start-up e vogliono confrontarvisi, come le ultime notizie su Francesco Corallo che è possibile leggere quotidianamente sul suo blog e sui social su cui è attivo, che possono essere di ispirazione ai giovani imprenditori.

In aiuto alle start-up e a questi giovani la manovra Restart, Italia ha varato dei contributi disponibili sotto forma di credito di imposta per l’assunzione di personale qualificato e la possibilità di introdurre flessibilità nei contratti a tempo determinato ed indeterminato.

Inoltre le start-up hanno la possibilità di accendere al Fondo Centrale di Garanzia in maniera semplificata: se un’azienda conduce un’attività ad alto potenziale di crescita, ma è considerata a rischio potrebbe trovare difficoltà ad ottenere finanziamenti dalle banche, ma il Fondo di Garanzia copre l”80% del rischio dell’operazione finanziaria.

Sono 40 le domande di intervento del fondo presentate fino ad ora per un ammontare di 6,2 milioni di credito.

Sgravi fiscali, finanziamenti, semplificazioni delle procedure burocratiche, agevolazioni per le assunzioni: insomma gli incentivi per le start-up varati dallo stato sembrano tantissimi, e chissà se non saranno proprio le start-up a far ripartire il nostro paese

“L’Amore è Tutto ciò di cui abbiamo bisogno”

coppia abbracciataL’amore è tutto ciò di cui abbiamo bisogno”, diceva una famosa canzone, racchiudendo in una sola frase la caratteristica che unisce uomini e donne e che ci spinge tutti verso un unico obiettivo. Prima o poi ognuno di noi sente il desiderio di trovare qualcuno con cui condividere le nostre giornate e la nostra vita, ma sempre più persone non sanno come raggiungere questo sogno: come incontrare la propria anima gemella? Forse per colpa di una vita sempre più ricca di impegni, sembra che il tempo non sia mai abbastanza e così anche chi decide di farsi aiutare da internet spesso non sa da dove iniziare: il primo punto di partenza è infatti molte volte un generico “cerco ragazza”.

Siamo sicuri che basti? È molto probabile che non sarà sufficiente, ma fortunatamente esiste qualcuno che può aiutarci: il sito www.AnnunciMatrimoniali.net dà la possibilità di presentarsi in modo più completo e di trovare la persona che stiamo cercando.
Tutti, arrivati ad un certo punto della propria vita, sentono il bisogno di una relazione seria, che possa portare ad una convivenza o anche al matrimonio: scrivere “cerco ragazza” non basta più, quindi, perché quello che si sta cercando ha bisogno di più parole per essere spiegato, e  AnnunciMatrimoniali.net può aiutarci a capire come fare.

Come funziona? È molto semplice! Dopo l’iscrizione al sito, potrete compilare il vostro profilo parlando di voi e scrivendo cosa cercate nella persona dei vostri sogni: non più, quindi, una richiesta di sole due parole come “cerco ragazza”, ma una vera e propria presentazione.
Una volta completata la prima parte, potrete rispondere ad un questionario grazie al quale saranno messi in luce i vostri hobby, i vostri interessi e ciò che desiderate trovare in un’altra persona. A questo punto il sito vi fornirà subito i profili a voi più affini: leggendo degli annunci matrimoniali come il vostro, potrete scrivere ad altre persone o essere contattati voi stessi.

Chi siete veramente e chi davvero state cercando saranno le informazioni con cui www.AnnunciMatrimoniali.net vi aiuterà a trovare il vero amore senza difficoltà: per ogni uomo che almeno una volta nella vita ha scritto “cerco ragazza” c’è una donna che lo sta aspettando e che allo stesso modo desidera trovare qualcuno da amare e da cui essere amata.
Quando vi iscriverete avrete già compiuto metà del lavoro: lasciate che AnnunciMatrimoniali.net faccia il resto!

Cos’è e come funziona Football Manager?

Football Manager è un videogioco di simulazione di gestione calcistica sviluppato da Sports Interactive e pubblicato da Sega. Il gioco simula l'esperienza di gestione...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi