Home Blog

Cuccia per cane coibentata: cos’è e come funziona?

dog-3800815_960_720

Hai mai sentito parlare di una cuccia coibentata? Si tratta di una cuccia da esterno che assicura il giusto clima interno a qualsiasi condizione climatica esterna. Per questo sono cucce pensate per i cani che vivono fuori casa, magari in un giardino o in uno spazio aperto consono. In questo articolo ti spieghiamo tutto quello che c’è da sapere per scegliere una buona cuccia per cane coibentata

I batteri nasali aiutano a contenere la sinusite

I “batteri amici” del genere Lactobacillus, noti per avere effetti benefici nell’intestino, nel tratto genitale e nella pelle, dove proteggono dalle infezioni e modificano le risposte immunitarie, possono avere effetti benefici anche contro la sinusite.

I lattobacilli sono batteri a forma di bastoncello che fermentano lo zucchero, producendo acido lattico come sottoprodotto, che può inibire la crescita di altri microrganismi. Questo tipo di batteri di solito preferisce crescere in condizioni di assenza di ossigeno o di piccole quantità. Poco si sa, tuttavia, sui potenziali benefici dei lattobacilli che vivono nei nostri nasi.

Dolcificante: fa più bene o male?

sugar-973899_960_720

C’è chi prende il caffè rigorosamente amaro e chi invece preferisce ammorbidire il gusto amaro con un cucchiaino di zucchero. Eppure, il problema della dieta diventa fondamentale.

Blefaroplastica: cosa sapere prima di sottoporsi a questo intervento

doctor698-1-prensalatina

La blefaroplastica, nota comunemente anche come chirurgia estetica della palpebra, rappresenta una procedura che serve a correggere alcuni difetti particolari degli occhi come le palpebre superiori cadenti oppure le borse di grasso o quelle occhiaie che rendono uno sguardo affaticato invecchiando anche la fisionomia del viso e, talvolta, interferendo con la vista.

Tumori: quali uccidono di più gli italiani?

surgery-2058088_960_720

Esistono moltissime tipologie di cancro, alcune curabili facilmente, altre per le quali le borse di studio per la ricerca contro il cancro offerte dai centri come l’istituto Lombroso hanno fatto miracoli, alcune ancora letali. Fra queste vi sono i responsabili di molte fra le morti causate da malattie oncologiche.

Secondo alcuni dati, in Italia ogni anno perdono la vita a causa di un tumore aggressivo circa 500 persone al giorno per un totale di circa 180.000 decessi. Le tipologie di cancro uccidono maggiormente sono:

  • cancro al polmone;
  • cancro al colon-retto;
  • cancro alla mammella;
  • cancro al pancreas;
  • cancro al fegato.

Il tumore al polmone

Il tumore al polmone è il cancro che uccide di più in assoluto. Si stima che lo scorso anno ci siano state più di 40.000 diagnosi di tumore al polmone. Il fattore di rischio principale per questa neoplasia così aggressiva è il fumo di sigaretta e non vanno sottovalutati anche il fumo passivo, fattori ambientali e l’esposizione a sostanze tossiche.

Il tumore al colon-retto

Il tumore al colon-retto è la seconda causa di morte per cancro specialmente negli uomini. Fra i fattori di rischio vi sono: presenza di lesioni precancerose che si evolvono in cancro; stile di vita non salutare con sedentarietà e dieta ricca di carne rossa e insaccati. Fumo e alcol incidono sulla sua formazione, come anche i fattori genetici e le patologie a carico dell’intestino.

Il tumore alla mammella

Il tumore mammario è la forma tumorale più letale per le donne. Come fattori di rischio si evidenziano: età; mancato allattamento, gravidanze tardive; menarca precoce con un lungo periodo di fertilità; metabolismo e alimentazione; ormoni; genetica e molto altro ancora.

Il tumore al pancreas

Il tumore al pancreas è uno dei più temuti per il suo tasso di sopravvivenza basso e colpisce più donne che uomini. Fra i fattori di rischio conosciuti ci sono il fumo, l’obesità, il diabete, determinate malattie genetiche rare e familiarità.

Il tumore al fegato

Il tumore al fegato, quinto come malattia oncologica letale, uccide maggiormente gli uomini ed è considerato uno dei più “enigmatici”, in quanto, come sottolineato dall’AIRC (l’Associazione Italiana Ricerca sul Cancro), c’è ancora poca chiarezza per quanto riguarda i meccanismi con i quali si sviluppa. Comunque sono noti alcuni dei fattori di rischio quali ad esempio obesità, cirrosi epatica; infezioni croniche portate dai virus dell’epatite; fumo di sigaretta e le malattie genetiche.

dog-3800815_960_720

Cuccia per cane coibentata: cos’è e come funziona?

Hai mai sentito parlare di una cuccia coibentata? Si tratta di una cuccia da esterno che assicura il giusto clima interno a qualsiasi condizione...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi