Quaderno fai da te, come realizzarlo in poche e semplici mosse

quaderno

I quaderni tornano sempre utili, a qualunque età e qualsiasi lavoro si svolga: possono servire per gli appunti, per insegnare ad un bimbo a scrivere, per dare libero sfogo alla propria creatività, o addirittura possono servire per prendere nota delle cose che dobbiamo acquistare in un supermercato. Non è finita qui: i quaderni possono essere anche utili come idea regalo, e come si fanno a realizzare direttamente nella propria casa?

La prima cosa riguarda la scelta della carta che poi andremo a piegare. Generalmente si sceglie di dividere i fogli in cinque pile da dieci; questo è utile per l’organizzazione e per non svolgere un lavoro disordinato. Proprio per improntare il lavoretto alla precisione, prendiamo un righello e pieghiamo a metà ogni plico. Prendiamo un coltello, una forbice od un compasso e diamo vita a dei fori. Lasciamo tra un foro e l’altro uno spazio di circa quattro centimetri, ma tutto può dipendere anche dalla nostra fantasia e dal tipo di lavoro che vogliamo organizzare.

Tutti gli esperti e gli amanti del fai da te concordano sul fatto che la parte più difficile dell’operazione è quella che arriva adesso e prende il nome di rilegatura. Bisogna prendere ago e filo e cucire dal foro superiore fino ad arrivare all’ultimo, seguendo le stesse regole che useremmo se si trattasse di un’operazione di cucitura classica, con il tessuto. Alla fine di questo, tutti i fogli devono essere perfettamente allineati e non devono esserci fogli tirati di più da un lato, altrimenti il quaderno alla fine sarà completamente disallineato e sicuramente non avrà l’aspetto professionale che tanto desideriamo.

Sul lato esterno delle pagine si vedranno fuoriuscire i fili, ed in questo momento che entrerà in gioco il nastro adesivo. Copriamo tutti i fili in eccesso con uno strato di nastro adesivo e se poi dovessimo accorgerci di aver esagerato, potremo sempre utilizzare una forbice per rimediare.

A questo punto arriva il momento di dare vita alla copertina del nostro quaderno. Prendiamo una scatola di cartone, va bene anche riciclarla perché nel caso la coloreremo e la renderemo gradevole, ed utilizziamo un plotter da taglio Graphtec per realizzare una copertina che abbia esattamente le dimensioni che desideriamo, senza sbavature di alcun genere. Contiamo 3-4 centimetri in più per sicurezza, per lasciare sempre aperta la possibilità di non aver calcolato bene le dimensioni dei plichi.

Il rivestimento del dorso può essere fatto con la stoffa o con il cartone, e ci si può rivolgere ad una cartoleria per avere aiuto concreto e suggerimenti in questo senso. Attacchiamo tutto il rivestimento con una buona colla e diamo libero sfogo alla nostra fantasia per quanto riguarda i colori e le figure del quaderno: il nostro lavoretto è pronto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi