Città da scoprire grazie alla bicicletta elettrica: ecco cosa bisogna sapere

bici elettrica-

bici elettrica-La bicicletta elettrica è uno mezzo economico, green e salutare. Secondo una recente ricerca, la e-bike solo nel 2013 è stata acquistata da oltre 50 mila persone. Un incremento, nella vendita, pari al 19%. Risultati, questi, che fanno ben sperare nel suo prossimo utilizzo di massa. Ma come si sceglie una bicicletta elettrica? Ecco alcuni suggerimenti.

La bicicletta elettrica, o e-bike, è costituita da un motore, una batteria e da un rilevatore di pedalata. Qyuest’ultimo può essere di diversi tipi: basico viene indicato a chi non è pratico, mentre con il sensore di sforzo è indicato alle persone già pratiche, ed abituate a pedalare.

Tuttavia, in fase di scelta, è importante controllare un altro fattore: la batteria. E per farlo dobbiamo valutare il tipo di utilizzo che avremo: se pedaliamo poco, e acquistiamo la bicicletta elettrica solo per coprire brevi distanze e tutte pianegggianti, allora opteremo per una bicicletta elettrica con batteria al piombo. Il costo si aggira intorno ai 700 euro.

Se, invece, copriamo lunghe distanze (almeno 20 km), e con vari dislivelli, allora dovremo optare per una bicicletta elettrica con batteria al litio: quest’ultima è più leggera, pratica e maneggevole, anche se il prezzo di vendita è un po’ più alto (circa 1300 euro).

Infine, parliamo di ricarica. Una batteria di qualsiasi tipo ha una durata pari a circa 800 cicli di ricarica. Per metterla in carica ci serve una semplice presa della corrente e circa 5 ore di attesa: in questo modo coprirà tra i 50 e i 70 km/h.

Ora che avete qualche nozione in più, saprete sicuramente quale bicicletta elettrcia scegliere. Inq uesto modo, potrete vagare tran quillamente per la città!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *