Quali sono i soggetti implicati nel pignoramento presso terzi?

pignoramenti

pignoramentiI protagonisti di questo atto sono essenzialmente tre, ovvero:

 1- il creditore procedente ossia il soggetto che munito di titolo esecutivo promuove l’espropriazione;

2- il debitore esecutato, ossia il soggetto passivo dell’esecuzione;

3- il terzo pignorato

Il creditore si presenta come la figura che dà inizio all’atto, in quanto egli nutre un credito nei confronti del debitore. Non essendo valse le procedure normali di richiesta di estinzione di tale debito, il creditore opera per via legale per recuperare i crediti che gli spettano e quindi dà inizio ad una procedura che involve gli altri due soggetti protagonisti del pignoramento presso terzi. In altri termini, il primo soggetto implicato è il creditore, che desidera recuperare il suo denaro seguendo la via legale.

Il secondo soggetto è il debitore, ovvero la figura che, per ragioni di natura diversa, non ha fatto fronte al pagamento dei suoi debiti e che quindi è sottoposto all’azione giudiziaria del pignoramento conto terzi. In questa situazione tale figura può essere soggetta all’espropriazione dei beni che sono stati affidati in custodia ad una terza persona, sempre che i beni siano ancora di sua proprietà, oppure vedersi privato di una parte dei crediti che a sua volta egli matura rispetto a soggetti terzi.

La terza figura di riferimento nel pignoramento presso terzi è il soggetto debitore a sua volta verso il debitore, ovvero i soggetti che custodiscono lo stipendio o la pensione del soggetto debitore. Nel caso il pignoramento presso terzi interessi cose che sono state affidate a terze persone, tali figure diventano automaticamente il terzo soggetto interessato dall’atto.

Il chiarimento dei soggetti implicati nel pignoramento presso terzi può spiegare la natura di questo atto e anche, parzialmente, la complessità della situazione burocratica. L’inserimento attivo di un terzo soggetto, soprattutto nella seconda delle ipotesi, porta infatti ad una varietà di azioni e di atti che possono rallentare il naturale decorso delle procedure in termini temporali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *