Stati Uniti, mercato del lavoro in normalizzazione dopo gli uragani

Negli Stati Uniti le ultime statistiche pubblicate ci informano che l’andamento dei nuovi sussidi di disoccupazione si sta finalmente normalizzando, dopo i forti aumenti che si sono riscontrati nelle ultime settimane a causa dell’approdo della stagione degli uragani.

In particolare, secondo le più recenti rilevazioni che sono state distribuite nelle scorse ore, nella settimana conclusa il 30 settembre 2017, i nuovi sussidi calano a 260 mila unità contro precedente dato di 272 mila unità, relativo alla settimana prima, sulla scia della riduzione negli stati colpiti dagli uragani (Georgia, Florida e Texas), mentre i dati per Porto Rico sono stimati per via delle persistenti difficoltà causate dall’uragano Maria.

Sempre in merito agli ultimi dati di calendario macro economico svelati negli States, rileviamo come la bilancia commerciale ad agosto abbia fatto registrare una riduzione del deficit a -42,4 miliardi di dollari, da -43,6 miliardi di dollari risalenti al mese di luglio, segnalando un probabile modesto contributo positivo alla crescita del terzo trimestre.

Gli analisti sottolineano in tal proposito che la riduzione del deficit di agosto è dovuta a una ripresa dell’export (+0,4 per cento mese su mese), a fronte di un calo di -0,1 per cento su base mensile delle importazioni. In termini reali si registra un calo delle esportazioni (concentrato sul petrolio, per via degli effetti dell’uragano Harvey) di -0,8 per cento mese su mese; al netto del petrolio, le esportazioni reali sono in aumento di +0,8 per cento su base mensile. Con l’uscita degli effetti degli uragani, si dovrebbe consolidare un trend positivo per le esportazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *