Cos’è e come funziona l’implantologia dentale

Chi è privo di uno o più denti, nel corso della sua vita capita che possa avvertire il bisogno di tornare ad avere una dentatura completa.

D’altronde, in un’epoca in cui all’immagine viene affidato un compito estremamente importante, quella di sfoggiare un sorriso armonico è divenuta una condizione a cui non ci si può proprio sottrarre!
Ma avere una bocca all’interno della quale ogni dente svolge il suo compito, equivale anche ad una migliore masticazione e alla possibilità di poter comunicare con maggiore fluidità.

 

Ecco dunque che interviene l’implantologia dentale. Ma come funziona esattamente un’operazione di questo tipo?

L’implantologia è una pratica che mira ad introdurre dei denti artificiali laddove i denti naturali ormai mancanti abbiano lasciato alcuni spazi vuoti.

Per poter operare però, occorre che prima di tutto venga installato un impianto osteointegrato, ovverosia la struttura in titanio che servirà per reggere i nuovi denti.

Se si decide di procedere a carico immediato, i denti vengono inseriti poche ore dopo l’integrazione dell’impianto; se si decide invece di operare a carico differito, occorre che tra l’installazione dell’impianto e l’inserimento dei denti si frappongano una manciata di settimane (o mesi, in alcuni casi).

Si tratta di un intervento semplice da eseguire, che generalmente non dura più di 45 minuti a meno che non si palesino eventuali complicazioni. In ogni caso, proprio per accertare che ci siano le adeguate condizioni per poter procedere, il dentista è solito colloquiare con il suo paziente chiedendogli se soffre di stress o di determinate patologie.

Chiariti gli aspetti fondamentali, veniamo al fattore denaro: un impianto dentale costa mediamente sui 2.000 euro, anche se questo prezzo è chiaramente variabile in base al tipo di struttura scelta. A tale spesa vanno poi aggiunti l’onorario che il professionista è solito chiedere per l’intervento, ed in ultimo il prezzo delle visite a cui occorrerà sottoporsi per tenere sotto controllo i risultati dell’operazione.

Insomma, decidere di rivolgersi all’implantologia implica una forte presa di coscienza, poiché tra visite preliminari, intervento e visite post-operazione, il tempo da spendere sarà molto! Ed inoltre, bisognerà avere anche l’adeguata disponibilità economica per affrontare il tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *