S.o.S. paracetamolo: è un farmaco dannoso per il corpo?

paracetamolo

paracetamoloLo prendiamo spesso, e in casa non manca mai sia per i grandi che per i più piccoli: stiamo parlando del paracetamolo. Si tratta di un farmaco che utilizziamo molto spesso, ed è anche l’unico consigliato alle donne in stato interessante. Eppure, la rivista New Scientist ha lanciato l’allarme: il paracetamolo fa male al fegato. Sarà vero?

In realtà, la rivista accusa il farmaco sulla base di studi condotti negli Stati Uniti. Purtroppo, in questo paese si registrano ben 1500 vittime all’anno colpite da sovraddosaggio da farmaci. L’abitudine di questo popolo, infatti, è di prendere le medicine senza nessun consulto.

Con conseguenze davvero dannose e preoccupanti per il corpo. Ecco perchè il New Scientist ha lanciato l’allarme. In Italia questo problema, però, non esiste. I casi di sovraddosaggio da farmaci sono piuttosto limitati, e c’è sempre l’opzione più sicura, ovvero quella di rivolgersi al proprio medico in caso di sintomi preoccupanti oppure in caso di dubbi.

C’è poi da evidenziare che le dosi giornaliere massime sono state indicate, e controllate, dalla stessa Agenzia del farmaco. Per i bambini tra i 18 e i 24 mesi che assumono il paracetamolo l’indicazione è di non superare i 125 mg da somministrare al massimo 6 volte nell’arco della giornata.

Per i bambini tra i 2 e i 7 anni l’indicazione è di 250 mg da somministrare in 4 volte, mentre tra i 7 e i 10 è di 250 mg al massimo 6 volte. Crescendo con l’età si arriva a 500 mg (4 somministrazioni al giorno) per chi ha tra gli 8 e i 13 anni, e fino a 15 si può dare lo stesso dosaggio ogni 4 ore.

Infine, gli adulti possono prendere il paracetamolo da 500 mg massimo 6 volte al giorno. Tutte le indicazioni espresse dall’Agenzia del Farmaco vanno intese come dosi da non superare.

Insomma, dopo i vari allarmi degli ultimi giorni, almeno quello del paracetamolo è da eliminare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *