Road to Brasile: Ghana

brasile 2014

brasile 2014Mancano undici giorni al fischio di inizio del mondiale di calcio brasiliano, un cammino di avvicinamento delle 32 squadre partecipanti che pian piano stanno definendo il proprio assetto tattico, con le convocazioni dei 23 giocatori definitivi. Oggi ci soffermiamo sul Ghana.

Le cosiddette “Stelle Nere” hanno centrato le fasi finali grazie al girone vinto nel CAF, 15 punti contro Zambia, Leshoto e Sudan,  e superando lo spareggio contro l’Egitto, segnando in totale 25 reti e incassandone solo 6.

I ghanesi parteciperanno al loro terzo mondiale, avventura iniziata nel 2006 quando al debutto in Germania incontrarono l’Italia di Marcello Lippi, gara persa per 2-0 grazie alle reti azzurre di Pirlo, su punizione, e di Iaquinta in contropiede. Poi fu la volta del mondiale in Sud Africa, quando il Ghana fu sconfitto ai quarti di finale dall’Uruguay.

La difesa è sicuramente la parte meno convincente di una squadra che per altri versi sta svegliando l’interesse degli amani delle scommesse sui Mondiali 2014 betfair. Afful, Inkoom, Schlupp e Opare non danno grandi garanzie di ricambi all’altezza del torneo mondiale mancando, sulla carta, di maturità.

Di contro, il centrocampo è a tutti gli effetti  il reparto più forte della squadra di Appiah. Muntari, Essien, Badu e Asamoh, volti noti anche nel campionato italiano, danno sostanza e tecnica. Anche se per uno dei due milanisti, Essien, non è un buon periodo di forma che dura già da prima del passaggio ai rossoneri, quindi dal Chelsea di Mourinho. Il bianconero Asamoah invece è il perno del gruppo, giocatore reduce da un’ottima stagione nella Juventus e alla sua presenza numero 59 in nazionale, 4 reti per lui.

In attacco spicca Kevin Prince Boateng, nonostante la stagione non proprio esaltante in Germania che era partita bene, e Gyan. Ayew, Otto e Waris completano il reparto, due dei quali dalla panchina visto il modulo a tridente usato dal CT.

Il gruppo parte con un atteggiamento propositivo, come si evince dalle parole di Essien rilasciate giorni fa: “La rosa con la quale ci presentiamo ai Mondiali è la migliore che il Ghana possa offrire. Abbiamo diverse opzioni in tutte le zone del campo. Il nostro obiettivo è quello di superare la fase a gironi e poi vediamo partita dopo partita. Siamo certamente in grado di raggiungere le semifinali e perché no, anche la finale. Tutto può succedere ma dobbiamo essere realisti e non possiamo puntare così in alto da subito. Ora pensiamo a raggiungere gli ottavi”. E anche gli allibratori di scommesse sui Mondiali 2014 credono che  proprio la squadra africana potrebbe rivelarsi la sorpresa di questa edizione.

Intanto è stata diramata la lista dei 23 convocati ufficiali, con l’esclusione di 3 calciatori: Akaminko, che durante l’amichevole contro l’Olanda ha riportato la frattura della caviglia sinistra, Schlupp e l’attaccante David Accam.

Portieri: Adam Kwarasey (Strømsgodset/NOR), Fatua Dauda (Orlando Pirates/RSA), Stephen Adams (Aduana Stars);
Difensori: Samuel Inkoom (Dnipro/UCR), Daniel Opare (Standard Liegi/BEL), Jonathan Mensah (Évian TG/FRA), Harrison Afful (Espérance/TUN), John Boye (Rennes/FRA), Rashid Sumaila (Mamelodi Sundowns/RSA);
Centrocampisti: Sulley Muntari (Milan/ITA), Wakaso Mubarak (Rubin Kazan/RUS), Mohammed Rabiu (Kuban Krasnodar/RUS), Michael Essien (Milan/ITA), Emmanuel Agyemang Badu (Udinese/ITA), Afriyie Acquah (Parma/ITA), André Ayew (Olympique Marsiglia/FRA), Kwadwo Asamoah (Juventus/ITA), Christian Atsu (Vitesse Arnhem/OLA), Albert Adomah (Middlesbrough/ING);
Attaccanti: Jordan Ayew (Sochaux/FRA), Abdul Majeed Waris (Valenciennes/FRA), Asamoah Gyan (Al-Ain/EAU), Kevin-Prince Boateng (Schalke 04/GER).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *