I segreti per viaggiare sicuri

luggage-1149289_1920

Viaggiare è una passione comune a molti perché permette di scoprire luoghi lontani e affascinanti, di allontanarsi almeno per un po’ dalla vita di tutti i giorni, di dedicarsi al tanto agognato relax. Prima di partire però è necessario conoscere i segreti per viaggiare sicuri perché, come è noto, non tutti i paesi del mondo sono uguali e non tutte le zone sono esenti da pericoli. Sapere prima di partire cosa è consigliabile fare è un aiuto molto importante per qualsiasi tipo di turista, dal più esperto, a quello più sprovveduto. Perché rovinare piacevoli momenti di vacanza quando è possibile difendersi dalle brutte sorprese? Curioso sapere che anche in quei luoghi considerati a rischio, si può trascorrere una vacanza indimenticabile lontani dai pericoli, tutto sta nel conoscere quali sono e prendere le giuste precauzioni.

Per viaggiare sicuri la prima cosa da fare è portare sempre con sé copie dei documenti di identità e del passaporto in modo da non avere problemi in caso di smarrimento o furto. In qualsiasi località di villeggiatura i furti sono all’ordine del giorno, ecco perché è importante non farsi trovare impreparati e, se proprio i ladri riusciranno a rubarvi il portafogli almeno non vi lasceranno nel caos più totale in un paese straniero senza documenti. Dettaglio non da poco.

Altro segreto da seguire è quello di nascondere il denaro in un luogo diverso da quelli pensati per tale scopo. Ciò significa tenerli lontani da portafogli e borsellini e nasconderli in accessori difficilmente definibili come “nascondigli”.

Se si viaggerà in aereo un segreto prima di partire per evitare di avere brutte soprese al ritorno e quindi rovinare comunque il ricordo di quella vacanza, è non lasciare l’auto in un luogo dove non ci sono controlli, ma scegliere un parcheggio custodito e sicuro. Meglio spendere qualche euro in più e ritrovare l’auto esattamente come l’avevate lasciata, piuttosto che risparmiare rischiando di non trovarla neanche più.

Chiedere sempre prima di affrontare il viaggio quali sono le zone più pericolose del paese che avete deciso di visitare e quali invece quelle tranquille, dove non si corre alcun pericolo. Anche nei paesi considerati a rischio ci sono luoghi in cui si può passeggiare e restare senza che accada niente di brutto. Si tratta semplicemente di esserne a conoscenza in modo da potersi organizzare nel migliore dei modi.

Non per ultimo il segreto di trascrivere i numeri di telefono su un taccuino o un’agendina in modo da averli sempre a portata di mano e a disposizione nel caso di perdita o furto del cellulare che ormai ha il ruolo ufficiale di rubrica. Portarla sempre con sé e appuntare tutti quei numeri che si ritengono più importanti, insomma quelli da dover chiamare in caso di necessità o pericolo. Non accadrà mai niente di brutto, ma sapere sempre ciò che si dovrebbe fare è un aiuto molto importante per i turisti di tutto il mondo, dai novellini a quelli più esperti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *