Viaggio e orientamento fra i ‘sapori’ delle isole greche

isole greche

isole grecheIn quel puzzle frastagliato che è la superficie ellenica, possiamo azzardare un numero di isole che si aggira attorno alle 5-6 mila, tra quelle abitate e quelle selvagge, private o di misura estremamente ridotta. Altrettanto multiforme è l’offerta culinaria, culturale e paesaggistica. Come orientarsi allora?

Proprio perché non è semplice dare una risposta alla domanda ‘quali sono le isole più belle da visitare?’, ecco un piccolo vademecum per indirizzare semplici curiosi o futuri visitatori alla scoperta di questa terra, dove troverai qualche ‘chicca’ e informazione più o meno fuori dai comuni clichè.

Prima di tutto facciamo il punto: per convenzione si è soliti suddividere le isole greche per area geografica. Distinguiamo quelle del golfo Argosaronico, le isole Ioniche, quelle dell’Egeo meridionale (Cicladi e Dodecaneso) e dell’Egeo settentrionale, le Sporadi e Creta.

A proposito di Creta, lo sapevi che quest’isola vanta un popolo di un’ospitalità fuori dall’ordinario? Il temperamento accogliente e generoso caratteristico degli abitanti di questa terra è famoso in tutta Europa. Ti consigliamo allora di venire a scoprirlo di persona e, perché no, di raccontare la tua esperienza in un blog di viaggi: non sorprenderti se ti troverai a scrivere di qualche anziano abitante cretese con cui hai chiacchierato e sorriso sorseggiando un caffè.

Il viaggiatore dovrà seguire, anche con un pizzico d’istinto, il proprio gusto personale e qualche accortezza di tipo pratico/logistico per indirizzarsi alla scelta ideale. Infatti, ciascuna isola oltre ad avere una propria anima e storia, ha il potenziale necessario per far vivere al visitatore un’esperienza ricca di profumi, paesaggi, colori e forme di rara bellezza e suggestione.

Sicuramente si può trovare risposta a quasi ogni tipo di esigenza: dalla tranquillità proposta alle famiglie, a situazioni più divertenti e festose ideali per i giovani, atmosfere calde e luci romantiche per le coppie, flora e una fauna generose per gli amanti della natura.

Per apprezzare a pieno le bellezze di questi luoghi, vale la pena concedersi un giro completo della Grecia in barca a vela con skipper. Ti accorgerai che per scoprire le meraviglie dell’arcipelago non occorre necessariamente avere una grande dimestichezza con la vita di mare! Le dinamiche di bordo sono abbastanza semplici e sicuramente molto gratificanti e piacevoli. Il contatto a volte onirico con la natura rende questa avventura memorabile e unica; l’importante è che il team di bordo sia assortito in modo armonico e che ci sia compatibilità fra i membri dell’equipaggio. Buon viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *