Home Blog Page 177

I video poker di All Slots Casino

Il poker, al giorno d’oggi, è il gioco da casinò più diffuso al mondo. La sua variante del Texas Hold’em è praticata da milioni di persone e l’attenzione mediatica ottenuta da questo passatempo ha assunto i contorni del fenomeno planetario. Anche nei casinò online è possibile giocare al poker, anche se naturalmente nella sua versione più classica, quella del video poker. I video poker di All Slots Casino sono tanti e differenti: ciascuno troverà quello che più lo appassiona.

Tutti i video poker di All Slots Casino

Su All Slots Casino potrete trovare l’Aces Faces Video Poker, l’Aces Faces Power Poker, il Deuces Joker Power Poker, il Deuces Wild Poker Poker, il Jacks or Better Power Poker e il Tens Or Better Power Poker: ben sei diversi tipi di video poker, ciascuno con le proprie caratteristiche e le proprie peculiarità.
La particolarità dell’Aces Faces Video Poker è che i poker di assi e figure valgono più di quelli ottenuti con le altre carte, cosa che normalmente negli altri video poker non avviene.

 

L’Aces Faces Power Poker è simile, ma in questa variante è possibile giocare fino a quattro mani contemporaneamente.
Il Deuces Joker Power Poker è un video poker che permette di giocare quattro mani alla volta e in cui i quattro 2 si uniscono ai jolly, per garantire maggiori opportunità di chiudere mani vincenti. Sulla stessa falsa riga troviamo il Deuces Wild Poker Poker, con l’unica sostanziale differenza che a fungere da jolly ci sono soltanto i quattro 2.

Il Jacks or Better Power Poker è una rivisitazione del classico jacks or better, dove si vince ottenendo almeno una coppia di jack: qui, però, è possibile destreggiarsi tra quattro mani alla volta. Lo stesso succede nel Tens or Better Power Poker, dove però il requisito minimo per ottenere una vincita è chiudere almeno una coppia di 10.

Impianto solare ad accumulo

Ancora non tutti sono informati in maniera approfondita sulle potenzialità e sulle varie tipologie di impianto solare; le migliori aziende che si occupano di fotovoltaico presentano anche sistemi molto innovativi che hanno la particolarità di integrare agli impianti fotovoltaici ad alta tecnologia, un dispositivo per la gestione dei flussi energetici ed il loro controllo e in più una batteria agli ioni attivi di ultima generazione.

Questo genere di impianto permette di immagazzinare gran parte dell’energia in sovrabbondanza, cioè quella che viene assimilata e trasformata durante la giornata, ma che non viene utilizzata; quindi grazie a questa particolare batteria, anche se la sera l’impianto si spegne, come d’abitudine, l’energia accumulata non viene dispersa o ceduta alla rete elettrica, ma conservata e poi consumata quando c’è necessità.

Impianto solare

Ovviamente la batteria è praticamente un ausilio che interviene in aiuto dell’impianto fotovoltaico qualora questo non riesca a soddisfare il fabbisogno giornaliero di energia elettrica. Tutto ciò  accade perché si vuole sfruttare in maniera minima la fonte di energia elettrica dalla rete e sfruttare completamente quella che viene prodotta dai pannelli posizionati sul tetto della propria abitazione.

Un dispositivo per la gestione intelligente dei flussi energetici, riesce a coordinare i cicli di carico e scarico degli accumulatori in modo da garantirne la costante efficienza e durata, monitorando anche i valori di energia che viene consumata ed immessa oppure prelevata dalla rete, tutto questo in tempo reale.

Questo tipo di sistema per fotovoltaico si adatta ad impianti elettrici che hanno una potenza pari a 3 o 6 kWp, mentre la batteria per il fotovoltaico ha una capacità nominale minima di 2,4 kWh che va a moltiplicarsi in base alle esigenze domestiche.

Questo device per il fotovoltaico viene posizionato alla base dell’inverter e poi posto a terra, esternamente all’abitazione. Tutti i componenti quali gli accumulatori e il sistema di gestione, vengono protetti da pioggia grazie ad una cassa di acciaio EP65 che misura 80 cm di altezza, 60 cm di larghezza e 20 cm di profondità, quindi può essere facilmente istallabile ion tutte le abitazioni date le sue dimensioni ridotte.

 

La slot Tomb Raider su All Slots Casino Mobile

Chi non conosce la splendida Lara Croft, eroina della serie di Tomb Raider, videogioco dal quale sono stati tratti anche due film con protagonisti l’altrettanto stupenda Angelina Jolie?

Slot tomb raider

Tomb Raider è però anche una slot machine online che All Slots Casino mette a disposizione di tutti i suoi clienti. Non solo, Tomb Raider è presente anche su All Slots Casino Mobile, la versione del casino online che permette di giocare e divertirsi anche con smartphone e tablet, i cosiddetti dispositivi mobile. Grazie a All Slots Casino Mobile è possibile portarsi dietro un vero e proprio casino virtuale e giocare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, in qualsiasi condizione.

Che cos’è Tomb Raider

 

La slot machine online Tomb Raider è ben nota tra gli amanti dei giochi da casino online. Il suo passaggio su All Slots Casino Mobile era dunque praticamente scontato. Ma in che cosa consiste la slot Tomb Raider? Prima di tutto diciamo che è formata da 5 rulli e 15 linee di pagamento e che, ovviamente, ripercorre le gesta della cacciatrice di tombe Lara Croft, tanto bella quanto potenzialmente letale. Per quanto riguarda i simboli, invece, ce ne sono a bizzeffe: oltre alle carte da gioco (dall’asso al dieci), troviamo Lara accovacciata, Lara che spara, una tigre, un gadget, un idolo e il logo della slot Tomb Raider.

Come si vince su Tomb Raider

A parte le normali combinazioni vincenti, i simboli principali di Tomb Raider su All Slots Casino Mobile sono il logo Tomb Raider, Lara che spara e l’idolo. Il logo Tomb Raider non è altro che il jolly e che, oltre a poter prendere le sembianze di qualsiasi altro simbolo regolare, offre anche una vincita di 7.500 gettoni quando compare in cinque unità sulla stessa linea di pagamento. Con quattro jolly, il pagamento è di 2.000 gettoni, mentre per tre jolly scende a 200.
Lara che spara è invece il simbolo scatter, grazie al quale si possono ricevere 10 giri gratis con vincite moltiplicate per tre. Infine, grazie al simbolo Idolo (che deve comparire in almeno tre unità su una linea di pagamento attivata), è capace di regalare fino a 2.500 crediti. Lo scopo di questo gioco bonus è quello di scegliere gli idoli che permettono di ottenere la vincita più alta.

Cura per la alopecia androgenetica

L’alopecia androgenetica consiste in una forma di calvizie molto comune, questa malattia colpisce sia persone di sesso maschile che di sesso femminile ma la sua comparsa è più frequente negli uomini.

Questa patologia può manifestarsi già nel corso dell’adolescenza ed il rischio di contrarre la alopecia androgenetica aumenta sempre di più con l’avanzare dell’età. Ci sono vari fattori, sia genetici che ambientali, che concorrono nello sviluppo di questa forma di alopecia.

Alopecia

Nel corso di vari studi è emerso che la comparsa della malattia è legata agli ormoni androgeni, ad uno in particolare, il diidrotestosterone, tutti questi ormoni sono molto importanti per lo sviluppo maschile e femminile ed hanno funzioni essenziali per la crescita dei capelli, questa inizia sottopelle, all’interno dei follicoli.

Ogni capello ha un periodo di crescita compreso tra i 2 ed i 6 anni, terminata questa fase il capello si assesta in una fase di riposo e successivamente cade, dopo la caduta il ciclo di produzione inizia di nuovo ed il follicolo produce un nuovo capello. Se aumenta il livello di androgeni nel follicolo la ricrescita inizia a rallentare e col tempo si ferma del tutto dando vita alla calvizie.

L’alopecia androgenetica può essere curata con dei farmaci oppure ricorrendo alla tecnica chirurgica del trapianto.

In commercio si trovano vari medicinali che aiutano a rallentare e bloccare la caduta dei capelli ma, tali farmaci, non possono invertire il processo. Una di queste medicine è la finasteride, si tratta di una sostanza che viene utilizzata anche per altre patologie, come ad esempio l’ipertrofia prostatica benigna, in tal caso le dosi da assumere si aggirano intorno ai 5 mg, invece, per curare la calvizie basta una dose ridotta di questo farmaco, 1 mg circa.

Una delle conseguenze negative di questa cura è che, nel momento in cui si decide di interrompere l’assunzione del farmaco, i capelli iniziano a cadere ancora ed altre terapie non sarebbero altrettanto efficaci.

Alcuni effetti collaterali di questa terapia farmacologica possono essere:

– abbassamento del livello di spermatozoi al’interno del liquido seminale;

– calo del desiderio sessuale.

Tali effetti sono poco frequenti e, nel caso si presentino, si possono risolvere non assumendo più il medicinale.

Un altro farmaco che è possibile assumere è il minoxidil, utilizzato anche per la cura dell’ipertensione, questo medicinale va applicato localmente, come lozione ed il suo compito è stimolare l’attività del bulbo pilifero. Anche questo farmaco, se sospeso, riporta il cuoio capelluto allo stato di calvizie in cui si trovava prima di iniziare la cura.

I possibili effetti collaterali di tale terapia sono:

– arrossamenti

– ipotensione

– infiammazioni

– prurito

L’unica alternativa valida alla terapia farmacologica consiste nell’autotrapianto, con il quale si riescono ad ottenere notevoli risultati nell’80% dei casi.

Curiamo la candida

La candida è un fungo che insieme ad altri parassiti si trovano nel nostro organismo.

Se il nostro fisico ha subito una forte livellamento del sistema immunitario come una lunga cura di antibiotici , la candida potrebbe sviluppare un’infezione.

Molte donne nel corso della propria vita hanno avuto un’infezione vaginale dovuta alla Candida.

Si manifesta con sensazioni di prurito e bruciore con secrezioni vaginali biancastre.

Non attacca solo i genitali può attaccare altre sedi cutanee come mani e piedi e bocca.

La candida che si sviluppa in bocca è molto frequente nei bambini trai i 3 e i 9 anni si presentano come bolle bianche intorno alla bocca e sulla lingua ed è detta anche mughetto.

La candidosi è un’infezione contagiosa, infatti può essere trasmessa durante rapporti sessuali, ma si può trasmettere anche se non si hanno rapporti sessuali.

La candida si può sviluppare in tutte le donne fertili con una vita sessuale attiva. Anche nelle ragazze in pubertà prima del ciclo mestruale possono avere degli episodi .

Esistono numerosissimi modi di curare la candida con una terapia locale con ovuli antifungini, creme vaginali o lavande a base di antimicotici (clotrimazolo, miconazolo, econazolo), da protrarsi per un periodo variabile da tre a sette giorni.

Questa cura è utile solo nei casi poco aggressivi, infatti nelle donne recidive ( quando l’infezione è cronica).Per curare la candida recidiva si fa uso di antimicotici via orale.

I tempi di guarigione dipendono da persona a persona molti casi sono recidivi, ma se presa in tempo la candida nel giro di poche settimane andrà via.

Limitando i dolci ed evitando spray intimi e lavande, indossare biancheria di cotone, con queste piccole attenzioni si può prevenire la candida. Naturalmente anche in questo caso il fattore psicologico gioca un ruolo importante come in ogni altra malattia o infezione.

Stare bene con noi stessi è il primo passo per stare bene anche con il nostro fisico.

studente covid

L’Italia e il virus Sars-Cov 2: cosa è cambiato nelle nostre...

Dopo oltre 6 mesi trascorsi con una pandemia in atto, alcune delle abitudini degli italiani sembrano essere profondamente cambiate. Sarà da capire solo in...

Cosa sono le proteine

Cos’è il sucralosio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi