Home Blog Page 182

Oggi le Visure arrivano direttamente sul proprio smartphone

L’evoluzione dei new media permette di ottenere addirittura documenti come le visure, grazie alla creazione di una app specifica, questa è scaricabile dal Play Store del proprio telefono ed è molto  utile se servono informazioni per acquisti personali oppure se si lavora adoperando tali documenti. Infatti grazie a questa utile app made in Italy detta Visereasy, che ci consente di poter acquisire e visualizzare le visure catastali e i dati del PRA,  è possibile domandare e scaricare in tempo reale i modelli per visure, rimunerando con carta di credito il prezzo immesso nel listino che ovviamente è possibile vagliare prima del pagamento.

 

La ricerca può essere attuata  attraverso l’inserimento del codice fiscale, dei dati catastali o  anche con la partita iva.  Le visure, generalmente, possono essere chieste da persone fisiche e da privati o comunque da professionisti del settore e anche da chiunque voglia avere notizie sull’immobile che desidera comprare.

Le visure scaricabili attraverso questa app dal proprio smartphone sono:

–          Le visure ipotecarie,  non possono essere realizzate con un’unica analisi a livello nazionale ma è necessario eseguire un’ispezione presso ogni singola Conservatoria. Questa visura  può avvenire  sia su un soggetto che su uno stabile.

–          La visura camerale si scinde in due catalogazioni, quella ordinaria e quella storica. È un documento  in carta semplice che contiene i dati legali di una azienda.

–          La visura PRA (info qui), può essere utile nel momento in cui si vogliono informazioni concernenti i dati identificativi di un mezzo di trasporto, come: il marchio, il telaio, la targa, la cilindrata, il modello e l’anno di immatricolazione, oltre ai dati del proprietario e garanzie e doveri.  Si può  di richiedere una Visura PRA sia per targa che per nominativo; in quest’ultimo caso è considerevole indicare il  codice fiscale o la partita iva dell’impresa o anche della persona fisica, con  l’intento  di dare un termine del numero delle probabili omonimie.

–          La visura catastale da l’opportunità di procurarsi: la mappa catastale, le planimetrie, gli atti di rinnovamento catastale e i dati di reddito dei beni immobili e dei terreni per  il pagamento dell’ IMU.

Come mantenere l’abbronzatura anche dopo l’estate

Al termine della bella stagione si cerca spesso, in ogni modo, di mantenere ancora per pochi mesi il bell’aspetto regalatoci dall’abbronzatura e dal relax delle ferie, insomma si cerca di dedicarsi il più possibile alla propria bellezza.

Fortunatamente quel triste pallore tipico dell’inverno può ancora attendere poiché basta seguire solo pochi e semplici consigli che permettono di conservare la tintarella presa durante le vacanze e che rende la pelle molto più luminosa e bella.

Sono veramente  semplicissimi passaggi da seguire e che sfruttano le capacità naturali di sostanze facilmente reperibili in casa e che vi aiuteranno a prolungare gli effetti del sole sulla vostra pelle.

Ecco alcuni punti da seguire con molta attenzione.

abbronzatura

1-      È di fondamentale importanza curare molto bene l’alimentazione, infatti non tutti sanno che mangiare in maniera sana aiuta a mantenere la belle ben idratata ed elastica; molta acqua, frutta e verdura non devono assolutamente mancare e in tal modo si eviteranno macchie della pelle e secchezza.

2-      Sarebbe meglio evitare di fare il bagno o la doccia a temperature troppo alte poiché l’acqua molto calda tende a far desquamare la pelle, è quindi ottimale utilizzare l’acqua tiepida ed in seguito, applicare su tutto il corpo una crema o un olio idratante. Ricordate che i bagnoschiuma troppo aggressivi favoriscono l’eliminazione dell’abbronzatura e che il calcare contenuto nell’acqua è estremamente disidratante.

3-      Cercate di evitare di sfregare la pelle con l’asciugamano, ma tamponatevi in modo da non agevolare la perdita del colorito; se nel caso notate macchie e desquamazione della vostra pelle, è importante effettuare un gommage su tutto il corpo per circa due volte a settimana e così riuscirete ad uniformare il vostro colorito.

4-      L’applicazione della crema idratante deve diventare un’abitudine da adottare anche per tutto l’anno in modo che la nostra pelle risulti sempre idratata e sana. È possibile usare anche l’olio di karitè da applicare dopo la doccia e che può essere molto utile per mantenere perfetta l’abbronzatura.

5-      I profumi è meglio evitarli completamente poiché essendo a base di alcool tendono ad inaridire la pelle  e inoltre può accadere che  possono creare delle macchie epiteliali.

Natura, arte e storia all’isola d’Elba

Gemma del Mediterraneo, isola tra le più visitate al mondo, l’Elba è un vero paradiso turistico collocato a pochi Km dalle sponde della Toscana. Visitata ogni anno da migliaia di turisti, l’Elba offre svaghi e attrazioni per ogni gusto e ogni età.

isola d'elba

Se siete amanti della tradizionale vacanza al mare l’isola d’Elba è la destinazione vacanziera che fa per voi. Qui potrete infatti rilassarvi su spiagge dalla sabbia finissima, orlate da un mare color smeraldo. Gli appassionati di sport acquatici troveranno i fondali dell’Elba, ricchi di flora e fauna, unici al mondo.

 

Se invece preferite una vacanza all’insegna dell’arte, l’Elba di certo non vi deluderà. Conosciuta per essere stata la dimora di Napoleone, l’isola custodisce preziosi cimeli appartenuti all’imperatore francese. Non fatevi mancare, dunque, una visita alle due residenze napoleoniche, situate presso Portoferraio. Parliamo di Villa dei Mulini e Villa San Martino, entrambe in stile neoclassico.

 

Meglio conosciuta come Palazzina dei Mulini, la prima delle due residenze veniva utilizzata dal corso per sbrigare gli affari pubblici. Oggi la palazzina conserva arredi d’epoca, busti dell’imperatore, quadri, libri ed effetti personali.

 

Spostatevi a Villa San Martino, nell’omonima località, per conoscere da vicino la vita privata di Napoleone durante l’esilio sull’isola. Qui potrete ammirare opere d’arte di gran pregio tra le quali spicca la Galatea di Antonio Canova.

 

La presenza di bellezze naturali e artistiche fa dell’Elba una delle mete turistiche più versatili. Se avete deciso di trascorrere qui le vostre prossime ferie sarà di certo utile prenotare con un certo anticipo il vostro viaggio. Non avrete alcun problema ad arrivare sull’isola. I collegamenti con la terraferma sono, infatti, gestiti da diverse compagnie di navigazione. I collegamenti dei traghetti per l’isola d’Elba sono disponibili dalle prime ore del mattino a sera inoltrata. Collegatevi con i siti specializzati in prenotazioni e inserite, all’interno dell’apposito formulario, la data di partenza e di arrivo. Il risultato sarà una carrellata di tutti i traghetti disponibili, tra i quali potrete scegliere quello economicamente più conveniente.

 

L’Elba e le sue meraviglie non aspettano che voi.

 

Caorle: dove alloggiare e cosa visitare

Situata a cavallo tra le foci di due fiumi, affacciata sul mare Adriatico, Caorle è non solo una delle località turistiche più frequentate della provincia di Venezia, ma anche un gioiello artistico e naturale collocato a pochi passi da altri capolavori della regione. Posta a solo 1 metro sopra il livello del mare, Caorle è infatti poco distante da Eraclea, Bibione e dalla stessa Venezia. Un motivo in più, dunque, per trascorrere qui le proprie vacanze.

Caorle

Ma quali sono le maggiori attrazioni di Caorle? È presto detto. Caratterizzata, innanzitutto, da paesaggi marini decisamente suggestivi, la città veneta può contare su di un importante patrimonio culturale, frutto dell’estro artistico della popolazione e di una storia ricchissima. Tra le maggiori attrazioni di Caorle non perdete lo splendido Duomo di Santo Stefano Protomartire, una costruzione risalente all’XI secolo caratterizzata da uno stile romanico a bizantino. Simbolo del duomo (e dell’intera città) è il suo campanile, una torre cilindrica di quasi 50 metri culminante in una cuspide di forma conica. Lungi dall’essere semplicemente un capolavoro architettonico, la cattedrale di Caorle ospita anche importanti opere e reliquie tra le quali L’Ultima Cena di Lazzarini e il cranio di Santo Stefano.

 

Delle attrazioni di Caorle fanno, inoltre, parte il suggestivo Santuario della Madonna dell’Angelo (con annesso il Museo liturgico), la Chiesa della Risurrezione a Ca’ Cottoni e la Darsena dell’Orologio. Sulla scogliera cittadina potrete ammirare, poi, diverse opere d’arte scolpite nella roccia.

 

Uno dei punti di forza della città di Caorle è, infine, il suo centro storico, dove troverete diverse botteghe tipiche e ristoranti caratteristici. Nel cuore della città, sul mare o in periferia, sono situate numerose strutture alberghiere. Cercare l’hotel a Caorle che più corrisponde ai vostri gusti e alle vostre necessità sarà semplicissimo. Se amate respirare aria pura, allora gli hotel sul mare di Caorle sono quello che fa al caso vostro, mentre se volete vivere un soggiorno di assoluto relax, orientatevi verso gli alberghi a 4 stelle. In ogni caso, qualunque sia la vostra ricerca vi basterà navigare sul web e dare un’occhiata alla numerosa offerta. Attraverso le schede delle diverse strutture alberghiere e le recensioni dei clienti, potrete valutare e scegliere la soluzione che fa per voi. Selezionate il periodo di vacanza e richiedete le tariffe non indicate. Organizzando ogni dettaglio il vostro viaggio non potrà che essere indimenticabile.

Trading online: è davvero così facile?

Diventare trader sembra essere diventato il sogno proibito degli italiani forse impauriti dalla crisi e alla ricerca di soluzioni facili. Un trader di successo, nell’immaginario collettivo, è una persona benestante, a cui i soldi vengono praticamente regalati e che non deve nemmeno lavorare per ottenere tutto quello che vuole. Niente di più falso e più pericoloso.

 

 trading on line

Il trading online non è un gioco, questo deve essere chiaro e non è nemmeno una specie di macchinetta che distribuisce soldi a tutti. Anzi: chi ti fa credere questo, probabilmente vuole semplicemente approfittare dei tuoi soldi ed è consigliabile diffidare.

Diciamolo una volta per tutte: i soldi facili non esistono in questo mondo. Vale per il trading online ma vale, più in generale, per qualunque tipo di attività. I soldi bisogna guadagnarseli, con il sudore della fronte, in modo metaforico o reale che sia.

Vuoi diventare trader? Puoi farlo, dopo tutto la grande diffusione di internet ha semplificato enormemente il processo. Anzi, oggi come oggi puoi farlo anche dal tuo smartphone o dal tuo tablet, senza nemmeno la limitazione di dover rimanere davanti a un PC. E poi lo sviluppo di interfacce e metodologie di trading sempre più semplificato hanno reso possibile a tutti l’accesso ai mercati, senza distinzioni e senza barriere di ingresso.

Questo è il fatto tecnico puro e semplice: tutti possono accedere ai mercati finanziari, alle borse di tutto il mondo, al forex, al mercato delle commodity. Vi ricordate il simpatico film americano “Una poltrona per due”, dove nella scena finale i protagonisti si mettevano a comprare e vendere succo d’arancia congelato in un affollato e chiassoso mercato? Ebbene, se ti iscrivi ad un broker online (tempo necessario: 5 minuti) puoi farlo anche tu. Magari sognando di diventare ricco come diventano ricchi i protagonisti del film.

Ma la realtà è diversa, molto diversa. E’ vero, tecnicamente il mercato è accessibile, ma riusciresti a guadagnare? E quando? Ecco, qui bisogna capire che i mercati finanziari non sono un giocattolo, che non si diventa un trader di successo per caso.

Il trader di successo non è necessariamente una persona che conosce i mercati finanziari alle perfezione. Ma è una persona che ha tanta, tanta voglia di studiare e imparare. Si può partire da zero, non è un problema. Ma bisogna impegnarsi moltissimo. In termini di tempo e in termini di concentrazione: tanto più ci si concentra, tanto migliori sono i risultati che è possibile ottenere.

E poi sono necessarie doti personali molto spiccate: coraggio, capacità di affrontare le difficoltà senza scoraggiarsi, fiducia in se stessi. Tutte caratteristiche che non tutti hanno. Ecco perché è vero che il trading online è un’attività meravigliosa, ma è anche vero che non è adatta a tutti, che non tutti riescono a guadagnare perché non tutti ne hanno i requisiti.

Ci sono persone che facendo trading online non solo non guadagnano ma perdono anche i loro soldi. Ce ne sono altre invece che costruiscono patrimoni basandosi sul proprio successo di trader. Qual è la differenza? Semplice, i primi non erano adatti a fare trading e probabilmente non avrebbero dovuto mai nemmeno cominciare ad operare sui mercati.

Non voglio scoraggiare nessuno, voglio però che tutti coloro che si avvicinano per la prima volta a questa attività lo facciano consapevoli dei rischi e dei requisiti. Il rischio del fallimento è sempre in agguato, altro che successo.

woman-3295415_1920

Tutti i benefici del magnesio supremo

Sono numerosi gli integratori alimentari che ci possono aiutare a mantenerci in salute. Tra questi magnesio supremo è uno di quelli più utili, in...

Cos’è l’eczema atopico?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi