Home Blog Page 182

Broker di opzioni binarie

broker

brokerUn broker di opzioni binarie è molto di più di un intermediario come la parola inglese broker potrebbe far pensare. In effetti un broker, nel caso delle opzioni binarie, è più che altro un market maker. Questo significa che un buon broker non solo determina le condizioni a cui è possibile vendere o comprare ma determina completamente l’andamento del trading.
Quando si fa trading di opzioni binarie si ha come unica ed esclusiva controparte il broker, non si ha mai relazioni con gli altri trader.
Questa iniziale precisazione sui broker di opzioni binarie è fondamentale per capire quanto sia davvero importante scegliere nel migliore dei modi possibili i broker.

Migliori broker di opzioni binarie


Ma quali sono le caratteristiche dei migliori broker di opzioni binarie, dei broker della qualità del broker TopOption (la pagina linkata è ospitata su OpzioniBinarie.me uno dei siti di riferimento in italiano per quanto riguarda il trading binario), per intenderci? Se volessimo riassumere velocemente, potremmo dire che sono broker che pongono la massima attenzione nelle esigenze dell’utente, che puntano sempre e comunque a difendere il suo capitale e che rispettano pienamente le normative vigenti in tema di trasparenza e sicurezza degli investimenti. Per dirla in maniera ancora più semplice, sono broker a cui affidarsi ad occhi chiusi per ottenere da subito profitti elevati senza correre rischi eccessivi. Intendiamoci bene: il rischio c’è sempre, ovviamente, non esiste trading online senza rischi. Ma se si sceglie uno dei migliori broker di opzioni binarie è possibile minimizzare questi rischi e soprattutto è possibile annullare totalmente il rischio di problemi e fregature che altri broker possono dare.

I broker di opzioni binarie autorizzati CONSOB
Il trucco, molto semplice, è quello di selezionare esclusivamente broker di opzioni binarie che siano stati autorizzati e regolamentati dalla CONSOB. La CONSOB infatti autorizza esclusivamente broker sicuri e affidabili, che mettono in atto tutte le azioni necessarie a rendere il trading sicuro e profittevole per gli utenti. Insomma, un broker CONSOB di opzioni binarie non dà fregature, perché al primo problema sarebbe immediatamente chiuso dalla CONSOB (e magari si vedrebbe arrivare la Guardia di Finanza in ufficio il giorno dopo).

Demo dei broker di opzioni binarie


Un modo molto semplice per valutare una piattaforma di trading per opzioni binarie è utilizzarne la piattaforma demo. In pratica, con la demo si ha la possibilità di fare trading in maniera virtuale, senza utilizzare soldi veri. In questo modo si ha la possibilità di valutare la qualità del software di trading, la velocità di esecuzione e altri parametri molto interessanti. E’ inutile osservare che si tratta di una simulazione, non di trading reale.
Per capire quest’ultima osservazione, immaginiamo di avere a disposizione un eccellente videogioco per simulare il pilotaggio di un aereo da combattimento. Il fatto di giocare molto (e magari di vincere) non implica automaticamente il fatto di essere un pilota provetto, pronto magari a salire su un caccia e andare a bombardare. E’ ovvio che quando si pilota un vero aereo da combattimento in azione, oltre alle abilità tecniche, ci vogliono anche molte capacità di carattere psicologico, bisogna avere coraggio, sangue freddo, capacità di concentrazione.
Lo stesso succede quando si fa trading reale: sono in gioco soldi veri, quindi l’abilità tecnica non basta, ci vuole anche forza di carattere, volontà, coraggio. Che poi sono le virtù di fondo che differenziano i trader di opzioni binarie di successo da tutti gli altri.

Opzioni binarie strategie

Per avere successo con le opzioni binarie servono, sostanzialmente, tre elementi: la psicologia vincente, il broker giusto, strategie che funzionano. Molto spesso si dimentica di citare le strategie di trading tra gli elementi che portano al successo. Altre volte, invece, si pone l’accento su strategie complicate, spesso troppo arzigogolate. Invece una buona strategia di trading non è complicata, spesso è davvero molto semplice e porta risultati concreti in termini di profitti netti senza complicazioni.

Gli impianti fotovoltaici: ecco cosa sono

fotovoltaico

fotovoltaicoUn impianto fotovoltaico è uno strumento che può trasformare l’energia solare in energia elettrica, senza l’ausilio di alcun tipo di combustibile. Ciò può avvenire semplicemente sfruttando il cosiddetto “effetto fotoelettrico”, ovvero la capacità che permette ad alcuni materiali (opportunamente trattati) di generare elettricità se esposti alla luce del solare.

E’ costituito da quattro elementi di base: i moduli fotovoltaici (il cosiddetto generatore), l’inverter, che converte la corrente continua in corrente alternata, i dispositivi di protezione e i cavi di collegamento (i quadri elettrici), e il misuratore dell’energia prodotta (ovvero il contatore).

Uno dei vantaggi principali nell’installazione di un impianto fotovoltaico è il fatto di produrre energia direttamente nel luogo in cui si consuma; in questo modo si riduce (e, in alcuni casi, si annulla) il fabbisogno di richiederne ad altre sorgenti.

Da più di 20 anni, poi, si cerca di approvare un decreto legislativo che obblighi i possessori di nuove costruzioni ad installare un impianto fotovoltaico.

La prima legge risale, infatti, al 1991: l’articolo 26 comma 7 già disponeva che gli edifici di proprietà pubblica (o adibita ad uso pubblico) dovessero ricorrere a fonti di energia rinnovabili per soddisfare il fabbisogno energetico. Purtroppo, i decreti attuativi vennero abbandonati, e per molti anni non se ne riparlò più.

Un lungo silenzio durato fino al Decreto Legislativo 311/2006, il quale ripropose l’obbligo di utilizzo di fonti rinnovabili, sia elettriche che termiche, per tutte le categorie di edifici, rimandando qualsiasi dettaglio tecnico a futuri decreti attuativi (che ovviamente non arrivarono mai).

Infine, tale obbligo venne ribadito dal Dpr 59/2009 con una novità: l’installazione degli impianti fotovoltaici si estende sia agli edifici di nuova costruzione, che a quelli soggetti a ristrutturazione, con superficie superiore ai 1000 mq.

Dopo una serie di rimandi, si arriva al Decreto Legislativo del 29 marzo 2011, il quale ridefinisce completamente i criteri, ed obbliga l’utilizzo di fonti rinnovabili per la copertura dei consumi di calore, elettricità e rinfrescamento, a partire dal 31 maggio 2012.

I destinatari di questo decreto sono principalmente due: gli edifici di nuova costruzione, e quelli soggetti a ristrutturazioni rilevanti. Nella prima categoria rientrano tutti gli edifici per i quali la richiesta del titolo edilizio sia stato presentato dopo il 29 marzo 2011 (data di entrata in vigore del decreto). Per quanto riguarda gli edifici che dovranno effettuare ristrutturazioni rilevanti, il decreto si rivolge a quelli con superficie superiore ai 100 metri quadri, a soggetti con ristrutturazione integrale degli elementi.

Al fine di agevolare l’installazione degli impianti, sono stati proposti diversi incentivi, raggruppati sotto il nome di “Conto Energia”. A questo proposito, nel giro di pochi anni si sono susseguiti ben cinque diversi decreti, tutti prematuramente interrotti, relativi alle possibilità di ottenere agevolazioni. Inoltre, tra un decreto e l’altro, i criteri di approvazione si sono fatti via via sempre più restrittivi.

Di fatto, l’installazione di un impianto fotovoltaico permette di ottenere numerosi vantaggi ed agevolazioni.

Serie televisive: The Walking Dead

The-Walking-Dead

The-Walking-DeadThe Walking Dead è sicuramente una delle serie televisive che negli ultimi anni hanno avuto maggior successo. Le ragioni di così tanta fama sono presto spiegate: un ottimo cast, uan trama avvincente e una sceneggiatura impareggiabile.

La prima puntata è stata trasmessa dal canale televisivo AMC il 31 ottobre 2010. In Italia venne trasmesso quasi in contemporanea: Fox lo mandò in onda il 1° novembre 2010, mentre in chiaro arrivò solo nel 2012 e venne trasmesso da Cielo (era il 21 aprile).

La serie televisiva è basata sulla serie di fumetti scritti da Robert Kirkman, ed illustrata da Tony Moore, e Charlie Adlard.

C’è da dire che, rispetto al fumetto, la sErie televisiva è più o meno fedele nella sua trasposizione. Alcuni personaggi inediti sono stati aggiunti, e anche alcune novità nella storia hanno permesso di arricchire la trama.

La storia, in realtà, è molto semplice: lo sceriffo Rick Grimes si risveglia dal coma dopo un incidente di alcuni anni prima. Tuttavia, quando si rende conto di essere in ospedale, Rick capisce di vivere in una condizione diversa dal solito: l’ospedale è deserto, ed abitato solo da cadaveri viventi. Degli zombie insomma.

Dando forza a tutte le sue energie, Rick inizia una fuga alla ricerca della sua famiglia, battendosi contro gli zombie e sopratutto contro gli esseri umani: saranno loro i veri nemici da evitare.

La serie televisiva è giunta alla sua quarta serie e, nel corso degli anni, tanti personaggi principali sono morti, oppure scomparsi. Questa è una delle caratteristiche che la rende così amata dal grande pubblico: l’imprevedibilità della storia.

In Italia il successo è stato immediato, proprio come negli Stati Uniti. Sull’onda della fama sono state prodotte anche delle web series che illustrano ciò che è realmente successo durante l’epidemia. Gli episodi sono disponibili sul sito del canale Fox.

The Walking Dead è una delle serie televisive di successo del panorama americano. Proprio la sua fama fa venire in mente un altro sceneggiato molto seguito: Lost. Le due storie, seppur differenti, sono accomunate dallo stesso fattore: il successo.

Aprire un commercio elettronico

Per vendere online, il primo passo da compiere è aprire un commercio elettronico, conosciuto in rete anche come e-commerce. Prima di iniziare questa attività, bisogna scegliere con attenzione la tipologia di prodotti da vendere online.

A tal riguardo è necessario studiare con attenzione i competitor esistenti nel settore scelto ed esaminare se i nostri prodotti risultano effettivamente competitivi.

ecommerce

Nell’eventualità si scelga un comparto dove i player esistenti sono già numerosi, occorre chiedersi quali sono i vantaggi in più offerti agli utenti, che permettano loro di scegliere il nostro sito rispetto a quello dei concorrenti. Offriamo prodotti a prezzi più bassi, il nostro servizio clienti si rivela essere una spanna sopra alla concorrenza, la qualità dei nostri prodotti è superiore: questi sono soltanto alcuni tipici esempi da considerare.

Nell’eventualità non si disponga di un magazzino adeguato e si ha difficoltà a gestirlo, se i volumi di affari con il passare del tempo  risultano elevati, si può fare ricorso a quello che in gergo viene chiamato con il termine di dropshipping: affidare la merce ad un magazzino specializzato esterno che dovrà provvedere a confezionare e spedire i prodotti ai nostri clienti.

Altrettanto basilare prima di aprire un e-commerce è mettersi in regola con le leggi. Necessaria l’iscrizione alla camera di commercio e l’apertura di una partita IVA.

Altro aspetto da valutare è stabilire le tipologie per incassare il denaro risultante dalla vendita dei prodotti, come ad esempio Bonifico bancario, Carta di credito, Contrassegno, PayPal, tanto per citare quelli oggi maggiormente utilizzati.

Basilare è anche la scelta della piattaforma da usare per fare un sito e-commerce, come ad esempio Magento e Prestashop, per indicare due tra quelle più usate.

Infine altrettanto fondamentale è pianificare:  SEO, PPC, email marketing e social media marketing sono alla base per incrementare il numero di visitatori e far crescere il fatturato.

 

Accendi il tuo divertimento con le slot machine AAMS

I casino online, dal dicembre 2012,  permettono ai propri giocatori l’accesso alle slot machines in maniera del tutto legale e sicura. Infatti, è proprio in questa data che l’AAMS ha rilasciato la sua licenza e pertanto è possibile giocare con soldi veri nei vari casino online affidabili della rete.

Oggi le slots sono molto popolari ed amatissime da tutti i giocatori. I motivi del loro successo sono legati alla semplicità di utlizzo e alla grande varietà di versioni che i casino online ci propongono.

Esistono vari tipi di slots ed è importante conoscerle tutte per poi poter scegliere quella che si adatta meglio alle nostre esigenze. I due tipi principali sono le slot a singola linea e le slot machine multilinea.

Le slot a linea singola sono costituite da tre rulli e, come possiamo intuire dal suo nome, sono costituite da una sola linea sulla quale è possibile realizzare la combinazione vincente. Questa tipologia di slot è molto amata da tutti i giocatori per la sua immediatezza e per le sue alte percentuali di vincita. Sono oramai presenti in tutti i casino online e, grazie ai loro software, sono ora moderne e molto avanzate. I simboli che queste slots presentano sono in genere le ciliegie, il bar ed il 7. Non esistono simboli jolly, moltiplicatori etc.

slot in azione

Le slot machine multilinea sono la tipologia più diffusa e permettono di realizzare le vincite su varie linee di pagamento. Pertanto qui la percentuale di vittoria è decisamente più alta. Inoltre qui le linee di scommessa possono arrivare anche a cinquanta e ciò può essere deciso dal giocatore prima dell’inizio della partita. Ovviamente, maggiori sono le linee che si scelgono e più alta è la spesa del giocatore. Ma ciò che rende veramente speciali questo tipo di slots sono i suoi simboli, che sono stati introdotti per accrescere le vincite. Ed è proprio grazie all’introduzione di questi simboli che si vanno diffondendo in rete vari trucchi per vincere in maniera semplice alle slot machines.

Tra i simboli più comuni possiamo trovare i Wild,Scatter e Bonus. Il simbolo Wild ha la funzione di un vero e proprio jolly e quindi può sostituire un altro simbolo e rendere quella combinazione vincente. Lo Scatter, invece, permette al giocatore di attivare la modalità bonus. Infatti, se escono 3 o piu’ simboli scatter contemporaneamente, parte in automatico il gioco bonus. I simboli Bonus quando si presentano danno la possibilità di vincere cifre abbastanza alte.

Su alcune slots sono poi presenti anche altri simboli che attivano la modalità “free spin”, ovvero che  regalano 10 o 15 giri completamente gratuiti.

 

Cos’è e come funziona Football Manager?

Football Manager è un videogioco di simulazione di gestione calcistica sviluppato da Sports Interactive e pubblicato da Sega. Il gioco simula l'esperienza di gestione...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi