Come fotografarsi (alla perfezione) in gravidanza

donna incinta

Molte donne che stanno vivendo il periodo della dolce attesa sentono la necessità di un fotografo gravidanza che possa seguirle lungo questo delicato percorso di vita. In fondo la gravidanza, si sa che può essere motivo di preoccupazione, di alterazioni del fisico e dell’umore, ma in generale è una gran bella esperienza che è destinata a rimanere per sempre nel cuore e nella mente di ogni donna.

E le foto sono appunto il modo migliore per prendere traccia di tutto quello che si vive durante questo periodo delicato. Ma vi siete mai chieste come si possa arrivare ad ottenere la foto perfetta?

Non c’è bisogno di chissà quale attrezzatura per ottenere delle foto belle e poetiche con il pancione, anche perché diciamocela tutta: è già sufficiente il pancione stesso per creare quell’armonia e quella magia di cui si è tanto alla ricerca! Per ottenere delle ottime foto, però, qualche accorgimento lo si può comunque provare a seguire.

Come prima cosa bisogna scegliere il momento giusto, cioè quello in cui la donna si sente a suo agio con se stessa: se la pancia è troppo piccola o troppo grossa e non ha quindi quella via di mezzo ritenuta “ideale”; o se è un periodo tanto rabbioso che lo si somatizza subito sul viso, o se è un momento in cui i brufoli stanno avendo la meglio, ecco, in tutti questi casi probabilmente sarebbe il caso evitare di fare foto da book fotografico (cosa diversa dal fare foto amatoriali col telefonino, che vanno invece fatte sempre per documentare proprio tutto della gravidanza!).

Dopo di che bisogna saper coordinare i colori degli abiti e degli ambienti che stanno in una foto, evitando dunque abbinamenti nel vestiario che eufemisticamente parlando potrebbero apparire un po’ “improbabili”, ed evitando altresì delle fantasie troppo audaci. La parola chiave di una buona foto, insomma, è la semplicità: quando si è in dubbio tra un’alternativa e l’altra, tra un colore e l’altro, tra una fantasia e l’altra o tra un ambiente x e un ambiente y, la scelta deve preferibilmente ricadere sull’opzione più sobria (ecco, forse nel caso dell’ambiente si può fare un’eccezione alla regola, altrimenti si finisce col fare foto in uno scantinato!).

E poi, che si esalti questo benedetto pancione: scopritelo, enfatizzatelo ma sappiate anche portarvelo appresso con umiltà e amore. Perché la vostra predisposizione alla gravidanza traspare eccome dalle foto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *