Tinteggiare le pareti: Quali colori scegliere?

Dipingere
Siete pronti a tinteggiare le pareti di casa ma avete un dubbio: Meglio tutto bianco o con colori diversi? Ovviamente chi ha fretta e non pretende molto, vi risponderà che il bianco è il colore predefinito per dipingere le case è in grado di offrire una certa luminosità alla casa ed è sempre di moda.
Peccato che sia una tonalità che si sporca velocemente e che rischia di stancare dopo qualche anno. L’alternativa è variare e offrire colore ad ogni singola parete, se avete optato per questa scelta fate attenzione perché la tonalità deve essere anche “adatta” all’ambiente.
Come scegliere il colore giusto per le pareti?
Sicuramente il primo punto di vista è quello di controllare la luminosità di ogni singolo ambiente, il tipo di utilizzo che si desidera farne e le alternative ai diversi colori da utilizzare. Per esempio dove si entra, meglio optare per colori tenuti e luminosi, le camere da letto devono avere dei colori rilassanti come il rosa antico o il salmone chiaro.
Valutate anche l’arredamento presente se i mobili sono verdi o azzurri il color panna è perfetto, meglio evitare il verde se soffrite di ansia. La camera dei bambini può essere resa gradevole con il giallo o l’arancione mentre la cucina si abbina perfettamente con il giallo o il turchese.
Quale colore per la zona giorno?
Potete verificare e scegliere tutte le tonalità di colore che offrono un senso di intimità, meglio le tonalità calde e sature come il giallo o l’arancio chiaro. Nel bagno potete scegliere un bell’azzurro intenso o un violetto, mentre nello studio un bel giallo spento, secondo gli esperti è una tonalità che offre un maggior livello di concentrazione.
Cercate di non giocare molto con le combinazioni di colore per evitare dei brutti risultati finali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *